facebook rss

Santa Monica, ordinanza del Comune:
chiusura obbligata per 15 giorni

ANCONA – Dopo Pippo Bar, Mood e Sui, lo stop temporaneo tocca anche al locale lungo la Cameranense. «È un'attività al servizio degli impianti sportivi per la quale ci vogliono una serie di autorizzazioni diverse», aveva detto ieri il vicesindaco Pierpaolo Sediari, rispondendo ad un'interrogazione del consigliere comunale Berardinelli
venerdì 8 Febbraio 2019 - Ore 23:31
Print Friendly, PDF & Email

 

E con il Santa Monica arriva il poker. Dopo la sospensione delle attività prescritta, per ragioni diverse, a Pippo Bar, Mood e Sui, un’ordinanza comunale ha colpito anche il locale lungo la Cameranense, che dovrà chiudere i battenti per 15 giorni. A renderlo noto, un post sulla pagina Facebook del ristorante pizzeria, che lavora al servizio degli impianti sportivi PalaPrometeo e Del Conero. «Da oggi, venerdì 8 febbraio – si legge sul social – il Santa Monica si unisce al coro di protesta di tutti gli esercenti ed operatori della movida anconetana. Siamo stati raggiunti da un’ordinanza del Comune di Ancona che ci impone la sospensione dell’attività per un periodo di 15 giorni. Ci scusiamo per il disagio verso tutti i nostri clienti abituali ed avventori occasionali. Ci teniamo a precisare che il fatto è dovuto ad «imprecisioni amministrative» di cui non ci riteniamo assolutamente responsabili». Il locale era stato inserito tra quelli «attenzionati dall’Amministrazione comunale» in un’interrogazione fatta ieri a palazzo degli Anziani dal consigliere comunale forzista, Daniele Berardinelli, incentrata sulla stretta subita nell’ultimo periodo dalla movida dorica.
«È un’attività al servizio degli impianti sportivi per la quale quindi ci vogliono una serie di autorizzazioni diverse – la risposta del vicesindaco Pierpaolo Sediari –. Se ci sarà una richiesta di confronto da parte dei gestori, attraverso tutte le azioni amministrative dovute, cercheremo di far diventare anche questo bar non solo attività accessoria, ma un bar come tutti gli altri»

Pippo Bar e gli altri: la stretta sulla movida dorica finisce in Consiglio comunale

Irregolarità nelle licenze, chiusi il Sui ed il Mood Club

Orari da Cenerentola, discoteche bandite dal centro: così muore la movida anconetana

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X