facebook rss

Mostra del Libro
e del Fumetto per ragazzi

OSIMO - Dal 18 al 29 marzo prossimi torna a Palazzo Campana l’appuntamento con l’editoria d’eccellenza per ragazzi, a cura della Biblioteca Comunale “F. Cini”, in collaborazione con la Asso. Coinvolti oltre 2000 studenti della città dei senza testa
Print Friendly, PDF & Email

Palazzo Campana

Compie 12 anni la Mostra del Libro e del Fumetto per ragazzi, curata della Biblioteca Comunale “F. Cini”, in collaborazione con la A.S.S.O. – Azienda Speciale Servizi Osimo. La mostra sarà allestita dal 18 al 29 marzo prossimi, a Osimo, presso Palazzo Campana, e resterà aperta dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle 12 e dalle 16 alle 19. Il tema scelto per questa edizione è lo sport, inteso come la capacità di mettersi in discussione nel confronto e nell’apertura con gli altri, nonché il rispetto per le differenze. Lo sport, attraverso una pratica di vita coinvolgente e appassionante, può insegnare l’importanza della disciplina e della tenacia, il gusto della sfida, la bellezza della fatica condivisa, dell’amicizia, dell’accoglienza.

Gli oltre 2000 studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado dei tre Istituti Comprensivi di Osimo e, per la prima volta anche i ragazzi del biennio superiore, incontreranno la mattina autori ed illustratori presso il teatro La Nuova Fenice. Nel pomeriggio, invece, a Palazzo Campana, il programma – aperto a tutti – si arricchisce con letture a bassa voce a cura dei volontari Nati per Leggere e presentazioni di libri. Le presentazioni inizieranno il 22 marzo con il libro Lo spaventapasseri malinconico di Carlotta Paoletti. Seguiranno il 25 marzo Federico Appel con Eroi, re regine e altre rime, e Alice Keller, il 27 marzo, con La contessa sul tetto e Di becco in becco. Per il 21 marzo la manifestazione prevede un incontro rivolto agli adulti, presso il Teatro La Nuova Fenice, con lo psicologo e psicoterapeuta Sammy Marcantognini: Il Genitore. In che ruolo gioca? La relazione genitore-figlio all’interno delle società sportive. Educazione e prevenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X