facebook rss

Ristorante preso di mira dai ladri,
due furti in due mesi
La titolare: «Viene voglia di chiudere»

ANCONA - Così Barbara Pergolini sull'effrazione subita questa notte alla bottega Mangio Ergo Sum di corso Amendola, inaugurata nel novembre 2017 e già preda dei banditi lo scorso febbraio. Durante l'ultimo blitz, i malviventi sono riusciti a mettere le mani sul fondo cassa, salumi, formaggi e vino. Preso anche il contenuto di una cassetta destinata alla Fondazione Salesi. Visitate anche le scuole De Amicis: rubato un pc e le monetine dei distributori automatici
Print Friendly, PDF & Email

Barbara Pergolini dentro al suo locale

 

«Sono sconvolta, dopo episodi del genere viene voglia di abbassare la saracinesca del negozio e chiudere». Perchè subire due furti in poco meno di due mesi è davvero troppo. Il primo blitz era avvenuto il 18 febbraio. L’ultimo, questa notte, quando i ladri sono rientrati al Mangio Ergo Sum, bottega di corso Amendola inaugurata nel novembre 2017. Ma l’attività di Barbara Pergolini non è stata la sola a finire nel mirino dei malviventi. Sono state colpite nella notte anche le scuole elementari de Amicis: è sparito un computer dall’aula di informatica e i ladri hanno anche scassinato i distributori automatici, mettendo le mani sulle monetine. A scoprire il furto al Mangio Ergo Sum è stata una commerciante di corso Amendola che questa mattina ha notato la porta socchiusa della bottega. Di lì, il sospetto che un gruppo di malviventi potesse essere entrato. La realtà si è palesata davanti agli occhi della titolare quando ha visto che i 50 euro lasciti nel fondo cassa erano spariti e che il bancone non presentava più i prodotti alimentari serviti, come salumi e formaggi. I ladri hanno anche rubato una bottiglia di vino rosso e i soldi che erano in una sorta di salvadanaio destinato alla Fondazione Salesi. «Per entrare – dice Barbara – hanno forzato la porta d’ingresso. La scorsa volta erano passati dal retro. Con il furto di questa notte sono rimasta sconvolta. Se l’attività avesse avuto qualche problema, probabilmente avrei già chiuso. Senza considerare anche pochi mesi fa ho anche subito un furto a casa». I ladri hanno anche rubato alcune creme per il viso, fatti con prodotti e oli naturali. Tra i danni materiali e la merce arraffata, il conto ammonta a circa 800 euro. Il 18 febbraio, i ladri se ne erano andati con soldi e una bottiglia di vino bianco. Probabilmente, saranno le telecamere istallate all’interno del ristorante ad aiutare la polizia a risalire all’identità dei banditi. Che sono stati stati anche alle De Amicis, passando da una porta sul retro, una di quelle che dà sul parcheggio riservato al personale didattico. I malviventi hanno rubato un pc dalla sala computer e scassinato i distributori automatici.

(Fe.ser)

(foto di Giusy Marinelli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X