facebook rss

‘Misery’ e ‘Il piccolo principe’
per la nuova stagione di Marche Teatro

EVENTI - Palinsesto nutrito e composto sia da classici che da spettacoli contemporanei quello che si materializzerà allo Sperimentale e alle Muse tra ottobre 2019 e marzo 2020. In scena anche 'I miserabili' e 'Full Monty'
Print Friendly, PDF & Email

La presentazione del palinsesto 2019-2020

 

di Adriana Malandrino

Come da tradizione, in occasione dell’ultimo spettacolo della stagione corrente, Marche Teatro presenta, tra i primi teatri in Italia, la stagione di prosa e danza 2019/2020. Undici spettacoli di prosa e quattro di danza, da ottobre a marzo, tra il teatro Sperimentale e quello delle Muse. Prezzi di biglietti e abbonamenti invariati rispetto agli scorsi anni e un trend di abbonati in costante crescita (per la stagione passata sono stati 2600). Attori e registi di esperienza abiteranno i teatri della città per una programmazione all’insegna della qualità, dei grandi classici e anche della drammaturgia contemporanea.

Il programma. Via il 31 ottobre (fino al 3 novembre) con un omaggio a un romanzo magico come Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov, con la riscrittura di Letizia Russo e la regia di Andrea Baracco. In scena una compagnia di undici attori tra i quali Michele Riondino nella parte di Woland. Grande spazio alla letteratura in questa nuova stagione, dal 22 al 26 gennaio allo Sperimentale arriverà infatti Misery di William Goldman, tratto dal romanzo di Stephen King, interpretato e diretto da Filippo Dini, in scena con Arianna Scommegna, mentre dal 13 al 16 febbraio, al Teatro delle Muse, sarà la volta del capolavoro di Jane Austen Orgoglio e Pregiudizio con adattamento teatrale di Antonio Piccolo e la regia di Arturo Cirillo. Una nuova produzione di Marche Teatro con dieci attori in scena, scene e costumi particolarmente ricchi. Grandi pagine e grandi classici anche per I Miserabili di Victor Hugo, dal 12 al 15 marzo al Teatro delle Muse, spettacolo con la regia di Franco Però e interpretato da Franco Branciaroli e da una eccellente compagnia di dodici attori; ma anche per Arlecchino servitore di due padroni di Carlo Goldoni dal 26 al 29 marzo al Teatro delle Muse, con protagonista Natalino Balasso e la regia di Valerio Binasco, a sua volta protagonista di Rumori fuori scena dell’inglese Michael Frayn, alle Muse dal 12 al 15 dicembre.

Lucia Mascino

Due marchigiani al centro di due interessanti spettacoli: dal 12 al 17 novembre al Teatro Sperimentale l’attrice Lucia Mascino porta in scena Smarrimento, nuovo testo della pluripremiata Lucia Calamaro, considerata tra le migliori scrittrici italiane per il teatro, che la dirige in una prova attoriale di grande impatto (lo spettacolo è prodotto da Marche Teatro), mentre dal 9 al 12 gennaio alle Muse arriverà Neri Marcorè con Tango del calcio di rigore, un affresco su calcio e potere in salsa sudamericana, per la regista di Giorgio Gallione. Gli appassionati di cinema apprezzeranno la prima versione teatrale de I soliti ignoti (adattamento di Antonio Grosso e Pier Paolo Piciarelli) tratto dalla sceneggiatura di Monicelli – Cecchi D’Amico – Age&Scarpelli, con Vinicio Marchioni (anche regista) alle Muse dal 20 al 23 febbraio. Spazio alla drammaturgia contemporanea con La Classe di Vincenzo Manna e la regia di Giuseppe Marini, con otto talentuosi attori che metteranno in scena un innovativo esperimento di data storytelling, e al musical, dal 28 novembre all’1 dicembre al Teatro delle Muse, con The Full Monty, una riedizione totalmente rinnovata a firma di Massimo Romeo Piparo con Paolo Conticini e Luca Ward, che insieme ad altri daranno corpo e anima ai disoccupati più intraprendenti della storia del musical. Velia Papa, direttrice di Marche Teatro, questa mattina in conferenza stampa ha precisato: «La stagione è diversificata, mirata a differenti target di pubblico, pensiamo che questa sia una formula vincente, ce lo dicono i dati relativi agli abbonati. L’equilibrio è dato dalla qualità delle proposte». Per la stagione di danza gli appuntamenti sono imperdibili con allestimenti spettacolari e danzatori e performer di altissimo livello. «Presentiamo quattro spettacoli di danza frutto della nostra passione per l’incontro dei generi, la danza sì, ma anche il teatro, l’acrobratica, la musica e le arti visive» ha spiegato la Papa. Quattro grandi creazioni tutte in scena alle Muse tra coreografi internazionali e le migliori formazioni italiane. Si parte domenica 10 novembre con Trittico di Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto su coreografie di Ohad Naharin, fondatore della Batsheva Dance Company, Rihoko Sato, storica interprete per Saburo Teshigawara e Philippe Kratz. Sabato 18 gennaio l’appuntamento alle Muse è con la Jakop Ahlbom Company in Lebensraum.

Michele Riondino

La Compagnia che tutti ricordano per aver presentato nel precedente cartellone Horror, propone questa volta una surreale performance fisica con un pizzico di magia, una brillante commedia basata sull’illusionismo, con tre straordinari danzatori, che sono anche attori e acrobati, e due musicisti in scena. Sabato 29 febbraio arriva, in esclusiva regionale, alle Muse l’incantevole rivisitazione del capolavoro di Saint-Exupéry Il Piccolo Principe, ideato e diretto dal marchigiano Luca Silvestrini. Il cartellone di danza si chiude venerdì 20 marzo alle ore 20.45 con Cie Hervè Koubi che presenta uno spettacolo potente e ipnotico, Les Nuites Barbares. Fuori abbonamento, a dicembre, Lo Schiaccianoci del Balletto di Milano. Presenti in conferenza stampa anche l’assessore comunale alla cultura, Paolo Marasca, la presidentessa di Marche Teatro, Gabriella Niccolini e Paola Marchegiani, funzionaria della Regione Marche che ha ricordato che, anche per quest’anno, Marche Teatro riceverà dalla Regione un finanziamento di 420 mila euro, oltre all’istituzione (novità del 2019) di un fondo ad hoc per artisti marchigiani che vogliano avviare una nuova produzione o internazionalizzare le loro esperienze. Fino a lunedì 15 aprile è possibile consegnare l’apposito tagliando di riconferma abbonamenti, da giovedì 18 aprile al 25 maggio via al ritiro per lo stesso posto e turno, dal 4 all’8 giugno via al cambio posto e turno, dal 15 giugno spazio ai nuovi abbonamenti. Per gli under 30 è previsto lo Speciale Giovani e abbonarsi a tutto costa €173. Info 071 52525, biglietteria@teatrodellemuse.org, www.marcheteatro.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X