facebook rss

Lotta allo spaccio:
arrestati altri due pusher

ANCONA - I blitz dalle Volanti e dalla Squadra Mobile dopo le operazioni compiute sabato che avevano portato in manette quattro persone. Questa volta, sono stati sequestrati 130 grammi di cocaina a un brasiliano e 3 grammi di eroina a una donna di origine slava
martedì 16 Aprile 2019 - Ore 14:58
Print Friendly, PDF & Email

La cocaina sequestrata

 

Lotta allo spaccio di droga: in arresto altri due pusher, un uomo e una donna. Sequestrate cocaina ed eroina. Le manette sono scattate in due differenti operazioni compiute dalla polizia. La prima è stata eseguita dalle Volanti ieri mattina, attorno alle 11. Gli agenti hanno intercettato in piazza d’Armi  un soggetto tossicodipendente che sembrava aspettare qualcuno proprio a ridosso del noto mercato rionale. Le ‘pantere’ si sono defilate in modo non da non essere viste e, poco dopo, intervenivano nel momento in cui una donna, nota per i precedenti di polizia per droga, cedeva all’uomo un involucro contenente circa 2 grammi di eroina. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, gli agenti rinvenivano e sequestravano nel cassetto del piano cottura della cucina della donna altre 6 dosi di eroina per un totale di circa 3 grammi nonché materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente e tre boccette di metadone illegalmente detenuto. La proprietaria dell’appartamento, una 50enne di origine slava, è stata arrestata e collocata ai domiciliari.  L’altro arrestato è scaturito nell’ambito di un’operazione compiuta dalla Squadra Mobile, due giorni dopo aver messo le manette a quattro persone, trovate tutte con la cocaina. In questo caso, gli agenti hanno catturato un brasiliano di 31 anni, accusato di detenzione ai fini di spaccio di 130 grammi di cocaina purissima che, una volta preparata e tagliata sarebbe diventata oltre mezzo chilo. Dopo accurati e lunghi servizi di pedinamenti e appostamenti, gli agenti hanno scoperto dove dimorava l’uomo e, nella mattinata di ieri, dopo aver tenuto d’occhio per ore la sua abitazione, lo hanno visto uscire di casa ed andare ad armeggiare in una siepe situata nei pressi del suo palazzo. I poliziotti della Mobile lo hanno bloccato rinvenendo due involucri in chellopane contenenti in tutto 130 grammi di cocaina che di lì a poco sarebbe stata immessa nel mercato anconetano. L’uomo è finito in carcere.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X