facebook rss

Rifiuti dispersi in strada:
la fototrappola incastra la volpe

CAMERANO - Risolto il 'giallo' dei sacchi e dei bidoncini spariti in una strada periferica del paese. L'animale 'rubava' i sacchi e poi li 'smaltiva' nella propria tana disseminando al campagna di scateolette di tonno e o vasetti di yogurt vuoti
martedì 23 Aprile 2019 - Ore 10:00
Print Friendly, PDF & Email

La volpe ripresa durante il raid dalla fototrappola

Una volpe (foto d’archivio)

 

Per alcuni giorni, in una via periferica di Camerano, c’è stato un vero e proprio “giallo”, in quanto buste e contenitori dei rifiuti o scomparivano o venivano trovati distrutti. Qualcuno aveva pensato ad atti vandalici o a disservizi da parte degli operatori della raccolta rifiuti, ma questa volta non c’entrano nè uno nè l’altro. “Grazie ad una fototrappola – spiega l’assessore Costantino Renato – è stato possibile risalire all’autore delle razzie: una simpatica volpe che all’imbrunire, si dedicava alla raccolta dei rifiuti che portava “a smaltire” nella propria tana o che abbandonava lungo la strada o in mezzo ai campi destando qualche piccola arrabbiatura da parte dei residenti. Le buste gialle della plastica e i bidoncini dell’umido le “prede” preferite, in quanto presenti residui di cibo”. Dalle immagini, la volpe sembra una vera professionista del “borseggio”, si avvicina con fare furtivo e con una velocità incredibile porta via tutto. “Di tanto in tanto il bottino riaffiora: se vi capita di trovare la vostra busta rotta o il bidoncino sparito, scatolette di tonno o yogurt lungo i sentieri di campagna, con molta probabilità è la volpe che ha fatto un altro ‘colpo’” commenta Costantino Renato.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X