facebook rss

Premiati gli anconetani eccellenti,
Mancinelli: «Hanno regalato
alla comunità valori importanti»

ANCONA - Consegnate alla Mole le benemerenze civiche e i tre Ciriachini d'oro ad Antonio Centomani, Pietro Leoni e Valerio Lucarini. Il sindaco «Pubblica riconoscenza a quelle persone in grado di andare oltre al proprio orizzonte culturale»
Print Friendly, PDF & Email

I premiati

 

«Oggi diamo pubblica riconoscenza ai cittadini che hanno testimoniato di essere belle persone, capaci di mettersi in relazione con gli altri e di andare oltre il proprio orizzonte individuale. Sono persone che hanno regalato alla nostra comunità valori importanti». Così il sindaco Valeria Mancinelli all’inizio della cerimonia che questa mattina all’auditorium della Mole Vanvitelliana ha  reso omaggio agli anconetani simbolo, insigniti delle civiche benemerenze.Tra i primi premiati, i tre Ciriachini d’oro: Antonio Centomani, Pietro Leoni e Valerio Lucarini.  Centomani è stato premiato per il salvataggio in extremis di una ragazzina

Il sindaco con Centomani

che si era gettata dalla finestra di casa. La motivazione: «Antonio ha dimostrato di possedere un bagaglio di sani e solidi valori che lo ha indotto a questo gesto generoso e altruista, attutendo l’impatto della giovane con il manto stradale e salvandole la vita». Le parole del sindaco Mancinelli: «Antonio è quello che io chiamo un eroe normale, perchè di lavoro non fa il salvatore della vita altrui e questo è un segnale ancora più significativo dei quei solidi valori che riporta la motivazione. Non li ha predicati, ma praticati».

Pietro Leoni

Ciriachino d’oro anche per il dottor Pietro Leoni, premiato per  la sua «encomiabile attività nella Clinica di Ematologia dell’Azienda Ospedaliera di Torrette, di cui è stato direttore fin dalla sua fondazione, coordinando nella struttura il primo trapianto di cellule staminali ematopoietiche autologhe». Il commento della Mancinelli: «Riconosciuta una grande capacità professionale unità ad un altrettanto grande umanità».

Valerio Lucarini

Massimo riconoscimento allo scienziato Valerio Lucarini, diplomato allo Scientifico Savoia e laureato alla Normale di Pisa in Fisica. Oggi è il direttore del Centro per la Matematica della Terra all’Università britannica di Reading. «In questo caso – ha detto il sindaco – si premia anche la capacità di esportare il nome di questa città nel mondo».

 

Gli attestati di civica benemerenza sono andati a:  Maurizio Gattini, dipendente di Anconambiente che ha salvato la vita ad una bambina che rischiava di soffocare; alla memoria di Aleardo Sacchettoni, nato ad Ancona e scomparso recentemente, da tutti conosciuto come Dido, brillante giornalista, collaboratore di Repubblica, è stato a lungo inviato per Il Messaggero; alla Associazione Amici della Lirica “Franco Corelli”, impegnata nella promozione e nella diffusione dell’opera lirica nel territorio, oltre che per la ristrutturazione del Teatro delle Muse terminata nel 2002; alla memoria di Giampaolo Lucarini, scomparso di recente, fu staffetta partigiana: si impegnò sempre per mantenere vivi i valori della Resistenza; a Claudio Calderoni, presidente della Comunità ebraica per molti anni e fortemente impegnato nella diffusione della cultura ebraica; al Presepe Vivente di Pietralacroce, allestito da volontari con suggestiva maestria nel Parco di Forte Altavilla da dieci anni; a Paolo Galeazzi, presidente della Pasquella di Varano Onlus, per il suo impegno di una vita nel diffondere e tramandare la cultura contadina attraverso il canto della Pasquella; a Stefano Lucarini, professore di Scienze Motorie che ha rifondato la squadra di Rugby anconetana, oggi in C1; a Francesca Pellegrini, professoressa in pensione sempre disponibile nei confronti dei più fragili, impegnata a che la città dorica possa diventare sempre più aperta e solidale; ad Alessia Puglielli, assistente capo di polizia penitenziaria, che ha sedato una lite violenta tra persone evitando conseguenze drammatiche; ad Alessandro Sampaolo, vigile del fuoco anconetano che ha contribuito al ritrovamento di persona anziana in precarie condizioni di salute; a Fabio Rosati, vigili del fuoco coordinatore anconetano che ha salvato una persona dal suicidio; all’assistente capo della polizia Fabio Daloiso e all’assistente capo Giacomo Maria Santinelli, intervenuti sul tetto di un palazzo da cui una persona aveva già il corpo al di là della balaustra; al vice ispettore della polizia Benedetto Fanesi, all’assistente capo coordinatore Pietro Golia, all’assistente Marco Cropo, all’assistente Diego Ravarelli, all’agente scelto Simone Cingolani e all’agente scelto Andrea Fioretti, che sono intervenuti tempestivamente in un sottopassaggio allagato in zona Baraccola mettendo in sicurezza la zona e portando in salvo gli occupanti di una vettura sommersa dall’acqua; alla Sezione di Ancona Ass. Nazionale Vigili del Fuoco Volontari, per la costante presenza dei suoi iscritti in tutte le emergenze a sostegno della popolazione; alla Sezione Dorica Ass. Nazionale Finanzieri d’Italia, per le molteplici attività svolte tra cui le raccolte solidali e l’attività amministrativa volontaria per la procura Ancona; all’appuntato scelto dell’Arma dei carabinieri Luca Picciarelli e al carabiniere scelto Angelo Ferraro, per aver riportato a riva una persona in stato confusionale che si immergeva nel mare di Torrette per togliersi la vita; al sodalizio della Ass. Nazionale Carabinieri, Sezione “Medaglia d’Oro al Valor Militare Cap. Francesco Gentile”, Nucleo Vol. e Protezione Civile “Ancona Parco del Conero”, per le attività dei volontari e del presidente del nucleo di Protezione civile sia in situazioni di emergenza sia per il tranquillo svolgimento di eventi pubblici; a Gianfranco Bendelari, presidente onorario della Croce Gialla e socio da oltre 50 anni, per il suo impegno e grande umanità in quella che ha svolto come una vera missione; a Franco Ricci, socio e volontario attivo della Croce Gialla, per essere diventato un punto di riferimento essenziale per l’Associazione; a Roberto Maccaroni, infermiere volontario della Croce Gialla, per il suo impegno in virtù del quale si occupa anche di formazione e di lavoro per l’ONG Emergency; all’appuntato scelto con qualifica speciale della Guardia di Finanza, Squadra Cinofili Compagnia di Ancona Paolo Villa, per aver salvato la vita ad un bagnante in procinto di annegare a Portonovo; all’appuntato della Guardia di Finanza, Sezione Acquisti Reparto Marche, Francesco Archivio, istruttore di scherma, per aver preparato campioni e aver guidato la delegazione azzurra difendendo i colori della nazionale ai Campionati del Mediterraneo di scherma del 2019.

(foto di Giusy Marinelli)

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X