facebook rss

Ancona Jazz Summer Festival,
in arrivo l’edizione dei record

EVENTI - Nella quindicesima edizione otto serate alla Mole e quattro all'azienda Aia Moroder per assistere a mostre, presentazioni di libri e soprattutto ascoltare musica, con ospiti italiani ed internazionali
martedì 14 Maggio 2019 - Ore 14:26
Print Friendly, PDF & Email

La conferenza stampa di Ancona Jazz Summer Festival

 

Un’edizione da record quella di Ancona Jazz Summer Festival 2019. Dall’1 al 18 luglio saranno otto le serate alla Mole Vanvitelliana, quattro all’azienda Aion di Moroder, e poi una mostra dedicata alle donne del jazz, presentazioni di libri, sonorizzazioni di film muti e un workshop in direzione d’orchestra. La quindicesima edizione di questo festival che cresce anno dopo anno è stata presentata ieri mattina dall’assessore alla cultura del Comune di Ancona (co-organizzatore del festival) Paolo Marasca, e da Giancarlo Di Napoli e Massimo Tarabelli di Spaziomusica. Apertura verso altre discipline culturali, produzioni originali ed esclusive, artisti giovani del tutto nuovi per la scena italiana rendono molto attesa quest’edizione di AJSF. Si comincia il primo luglio alla Mole Vanvitelliana con Sulla strada dell’avventura – Omaggio a Hugo Pratt, mostra fotografica multimediale di Pino Ninfa con accompagnamento musicale di Giovanni Falzone e Alessandro Rossi. Il palcoscenico della Mole vedrà poi il 5 luglio la Colours Jazz Orchestra (che da anni collabora con Ancona Jazz come orchestra di riferimento) con l’arrangiatore e compositore Mats Holmquist e Fabrizio Bosso, l’8 luglio sarà la volta del quartetto tutto israeliano del sassofonista Eli Degibri, il 9 luglio AJSF presenterà un progetto speciale dedicato alla musica di Dewey Redman con Rita Marcotulli al piano, Martin Wind al contrabbasso e Matt Wilson alla batteria; il quartetto del giovane Giacomo Tantillo si esibirà alla Mole il 10 luglio, mentre l’11 il palco sarà tutto per la stella di questo festival, anche immagine ufficiale, la cantante americana Jazzmeia Horn, classe 1991, prodigioso talento, considerata oggi la miglior cantante jazz under 35, vincitrice nel 2015 del prestigioso Thelonious Monk Vocal Competition, una voce e una personalità che non lasceranno indifferente il pubblico. Non manca anche quest’anno il concerto organizzato il 18 luglio in collaborazione con l’Istituto Polacco di Roma, il Consolato Onorario della Repubblica di Polonia ad Ancona e l’Associazione Italo-Polacca delle Marche, in occasione del ricordo della liberazione del capoluogo: ospite il Marcin Wasilewski Trio. Alla Terrazza dell’Agriturismo Aion di Moroder, da sempre sostenitore del festival, si esibiranno il 4 luglio il trio lussemburghese composta da Michel Reis, al pianoforte, Marc Demuth al contrabbasso e Paul Wiltgen alla batteria, il 7 luglio spazio alle sonorità manouche del giovane Gismo Graf, il 14 invece sarà la volta di due ottimi pianisti, prima il poliedrico Carlos Franzetti al quale seguirà la talentuosa Stefania Tallini e il 17 il pubblico sarà deliziato dalla potente voce di Charles Turner con i suoi musicisti, una stella nonostante la sua giovane età. Ma non finisce qui. Il 6 luglio il Bugigattolo ospiterà Francesco Bove, autore del libro João Gilberto. Un impossibile ritratto d’artista, a cui seguirà il concerto di Silvania Dos Santos alla voce e Giancarlo Bianchetti alla chitarra. Per gli appassionati di cinema c’è un appuntamento da non perdere: il 12 luglio al Canalone della Mole sarà sonorizzato dal vivo da Giovanni Ceccarelli e Marcello Allulli il film del 1916 Cenere con Eleonora Duse. Dall’1 all’11 luglio la Sala Boxe della Mole ospiterà la mostra fotografica Women in Jazz di Carlo Pieroni, il 4 luglio l’arrangiatore Mats Holmquist guiderà una masterclass di direzione per big band e il 5 e 6 luglio il fotografo Pino Ninfa terrà un interessante workshop fotografico. Il prossimo festival di luglio sarà anche l’occasione per presentare tre nuove realizzazioni discografiche prodotte da Spaziomusica-Ancona Jazz. Si tratta di vinili a tiratura limitata in 500 copie numerate, per cultori audiofili. Ancona Jazz continua così il suo impegno nel creare supporti culturali che possano affiancare e completare il momento concertistico. Tra i sostenitori del festival ci sono il Comune di Ancona, Regione Marche e Mibac, oltre al contributo erogato tramite Art Bonus del Gruppo Zaffiro e dall’Azienda Agricola Moroder. Novità del 2019 sono tre formule di abbonamento. Prevendita di biglietti e abbonamenti dal 15 maggio presso la Casa Musicale, c.so Stamira 68, Ancona o su www.vivaticket.it. Per info [email protected], www.anconajazz.com, 350 0214370.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X