facebook rss

A Cabernardi è festa
per la Giornata delle miniere

SASSOFERRATO - Domani l'undicesima edizione dell'evento organizzato da Cgil, Cisl e Uil che celebra la storia e la conquista dei diritti del lavoratori di uno dei siti minerari solfiferi più importanti d’Europa fino al 1959
lunedì 27 Maggio 2019 - Ore 11:45
Print Friendly, PDF & Email

Il museo della miniera di zolfo di Cabernardi

 

Domani, martedì 28 Maggio si svolgerà la ”Undicesima Giornata delle miniere” presso l’Auditorium del parco minerario di Cabernardi di Sassoferrato, con inizio alle ore 9,30. Cabernardi è stato, dalla fine dell’800 fino al 1959 (data di chiusura definitiva da parte della Montecatini), uno dei siti minerari solfiferi più importanti d’Europa. Qui, per 40 giorni, nel 1952, ci fu una grande lotta dei lavoratori per la salvaguardia dei posti di lavoro, che fece discutere l’Italia intera dei “sepolti vivi”. Ad introdurre i lavori, martedì 28, sarà Arrigo Berionni, responsabile della Camera del Lavoro di Fabriano; seguiranno gli interventi di Nicia Pagnani, studiosa di storia del lavoro, che parlerà della Storia della miniera e dei lavoratori di Cabernardi, e di Ninfa Contigiani, docente dell’ateneo di Macerata, che discuterà su “Leggi e aspetti socio-culturali legati al mondo della miniera”. Ci saranno, poi, Carlo Evangelisti, presidente del Parco dello zolfo delle Marche con “Proposte e progetti del Parco minerario” e Riccardo Strano, vicepresidente del Consorzio Frasassi con “Alternative turistiche per lo sviluppo delle aree interne”. Le conclusioni sono affidate a Cristiana Ilari, segretaria Cisl Marche.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X