facebook rss

Europee, Lega prima in provincia
Ancona si conferma baluardo Pd,
crollo M5s

ELEZIONI – Con una media del 34,13% delle preferenze, il Carroccio ottiene quell'exploit anticipato dai pronostici in quasi tutti i Comuni. Tiene il Pd, al 25,51%, primo nel capoluogo dorico e a Jesi, mentre è debacle per i pentastellati, che scendono sotto la soglia psicologica del 20%, fermandosi al 18,66%. Cala l'affluenza rispetto al 2014
lunedì 27 Maggio 2019 - Ore 10:51
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

 

La Lega di Matteo Salvini fa il botto alle Europee e dilaga nella provincia di Ancona, seguendo il trend dei dati regionali e nazionali, che vedono saldamente il Carroccio come primo partito. Il più votato in 44 dei 47 Comuni della provincia, il Capitano non conquista però Ancona, Jesi e Montecarotto, dove la spunta il Pd, confermando così il ruolo del capoluogo regionale come roccaforte Dem. Il partito di Zingaretti ottiene il 25,51% delle preferenze, arrivando secondo in una gara dove il vero sconfitto è il Movimento 5 stelle, che subisce una debacle pesante, finendo sotto la soglia psicologica del 20% e assestandosi sul 18,66%. Uno scenario che potrebbe avere ripercussioni anche a livello nazionale, dove un delta del gradimento così ampio non mancherà di creare ulteriori frizioni tra le due forze di governo. Fratelli d’Italia scavalca Forza Italia e si piazza in quarta posizione. Rispetto alle Europee del 2014, cala l’affluenza e si passa dal 63,89% al 59,55% degli aventi diritto al voto.

Nella provincia dorica, si diceva, la Lega arriva prima con 77. 751 voti (34,13%) su un totale di 386.143 elettori. Secondo il Partito Democratico con 58.103 voti (25,51%), mentre si deve accontentare della medaglia di bronzo il Movimento 5 Stelle, che ottiene 42.495 voti (18,66%). Con 12.301 voti (5,4%), Fratelli d’Italia scavalca il partito del Cavaliere che ne ottiene 11.108 (4,88%), mentre il resto dei partiti si fermano sotto la soglia di sbarramento del 4%: + Europa con 6.989 voti (3,07%), Europa Verde con 6.819 voti (2,99%), La Sinistra con 4.622 voti (2,03%), Partito Comunista con 2.535 voti (1,11%). Sotto l’1%, il Partito Animalista, Popolo della Famiglia, CasaPound, Partito Pirata, Popolari per l’Italia e Forza Nuova.
Nel capoluogo, il Pd prende 12.981 voti (30,52%), seguito a stretto giro dalla Lega con 12.126 voti (28,51%) e dal Movimento 5 Stelle con 7.712 (18,13%), Fratelli d’Italia con 2.356 voti (5,54%), Forza Italia con 2.023 voti (4,76%), Europa Verde con 1.528 voti (3,59%), + Europa con 1.477 voti (3,47%), La Sinistra con 1.166 voti (2,74%). Sotto l’1%, il Partito Comunista, Popolo della Famiglia, Partito Animalista, CasaPound, Partito Pirata, Popolari per l’Italia e Forza Nuova sotto l’1%.
Anche a Jesi a spuntarla è il partito di Zingaretti con 8.816 voti (30,95%), dando alla Lega, con 5.397 voti (28,72%), un distacco più ampio, mentre il Movimento 5 Stelle si ferma a 3.323 (17,68%), Forza Italia con 843 voti (4,49%), Fratelli d’Italia con 827 voti (4,4%), + Europa con 753 voti (4,01%), Europa Verde con 588 voti (3,13%), La Sinistra con 565 voti (3,01%), Partito Comunista con 254 voti (1,35%). Il resto si divide lo zero virgola.
Poi c’è Montecarotto, con il Pd al 36,64%, la Lega al 25,85% e il M5s al 17,88%.
Negli altri Comuni anconetani, la Lega è prima, con percentuali che in alcuni casi superano il 40%, come a Corinaldo (44,53%) e Ostra (43,85%). A Senigallia, i tre principali partiti si piazzano nel podio con il Carroccio nel primo gradino (29,85%), il Pd al secondo posto (28,01%) e il M5s al terzo (18,74). A Castelfidardo, la Lega ottiene il 38,74%, seguita in questo caso dai pentastellati (21,56) e con il Pd ultimo dei tre a 20,11%. A Falconara, la Lega prende il 31,32% dei voti, il Pd 29,61% e il M5s il 18,26%. Stesso schema a Montemarciano, dove la Lega vola a 33,97%, il Pd si ferma al 23,94%, mentre il M5s scivola al 21,27%. A Fabriano, Lega primo partito con il 35,51%, Pd al 22,27% e M5s al 19,53, nonostante il Comune sia a guida pentastellata.

Elezioni europee: la Lega primo partito di Osimo, alle Comunali in calo l’affluenza

Election day, urne chiuse: affluenza in calo nel dato finale per Europee e Comunali

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X