facebook rss

Una donna e il suo cane
trovati morti in strada:
ipotesi doppio malore

CAMERATA PICENA - Dramma in via Croce dove questa mattina è stato rinvenuto il cadavere di un'anziana di 71 anni a bordo strada. A pochi metri c'era il corpo dell'animale. La morte della donna non sarebbe da ricondurre a un investimento. Non ci sono tracce di violenza
venerdì 7 Giugno 2019 - Ore 10:32
Print Friendly, PDF & Email

Il luogo dove è stato trovato il copro della 71enne e quello dei suo cane

 

di Talita Frezzi

Tragedia a Camerata Picena, in via La Croce, non lontano dal casello autostradale dove una donna è stata trovata morta in strada. Il cadavere è stato visto stamattina da alcuni passanti che hanno lanciato l’allarme. La vittima è Elisa Ameli, una 71enne vedova e di origini abruzzesi ma residente in zona a pochi metri dal teatro della tragedia. Poco distante, più vicino al ciglio della strada, è stato rinvenuto senza vita anche il cane dell’anziana. Sul posto somo intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e i sanitari del 118. Purtroppo per il medico non c’è stato altro da fare che accertare il decesso, avvenuto presumibilmente nelle prime ore del mattino. Le indagini sono in corso. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco che hanno recuperato il cadavere, sono intervenuti i militari di Jesi. Sul corpo della donna, secondo una prima ricognizione del medico del 118, non sarebbero stati trovati segni evidenti di traumi, cosa che farebbe escludere una morte causata da un investimento stradale. Il contestuale decesso dell’animale ha imposto alla procura di Ancona di disporre l’autopsia per accertare la causa della scomparsa della donna. L’anziana potrebbe essere stata colta da malore mentre stava passeggiando con il suo fedele Ringo, un bastardino bianco, proprio dell’altra parte della strada di fronte alla sua abitazione, pochi metri prima dello svincolo per via De Amicis. Sembra che il familiare abbia notato una “macchia bianca” sul ciglio della strada, si è avvicinato e ha scoperto che era il loro cagnolino morto. Ha gridato, perché di solito era la donna che lo portava a spasso, e dopo qualche istante ha notato il corpo della poveretta nel fossato, a un paio di metri di profondità. Sono morti insieme. Da capire adesso, tramite l’autopsia, se la donna sia stata uccisa da un malore scivolando poi nel greto e così il fedele cucciolo nel vedere la sua padrona esanime o se invece il cane sia stato urtato da qualche auto pirata mentre abbaiava tentando di attirare l’attenzione.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X