facebook rss

Al distributore su una moto rubata
e con arnesi da scasso:
due in carcere in stato di fermo

LORETO - Ieri sera i carabinieri del Norm di Osimo hanno notato i due albanesi mentre facevano rifornimento all'area di servizio Conero Est. Li hanno seguiti e bloccati poco dopo all’uscita del casello autostradale di Loreto con l'ausilio di un altro equipaggio. La Ducati Monster era sparita a Maggio da Bologna
Print Friendly, PDF & Email

Gli arnesi da scasso ed il casco sequestrati dai carabinieri

Ieri sera, una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Osimo, nel corso di un servizio di controllo del territorio, ha notato due persone entrare nell’area di servizio “Conero ovest” tra Camerano e Numana, rispettivamente il primo alla guida di una Fiat 500 ed il secondo con una moto Ducati Monster, per effettuare rifornimento di carburante. L’atteggiamento assunto dai due, caratterizzato da cautela e circospezione, ha indotto i militari ad un preliminare controllo dei mezzi sui viaggiavano. Un controllo più che opportunvo considerato che  il motociclo è poi risultato oggetto di furto avvenuto in Bologna nello scorso mese di Maggio.

I due, nel frattempo ripartiti in direzione sud, sono stati seguiti e bloccati poco dopo all’uscita del casello autostradale di Loreto, dove un ulteriore equipaggio, era posizionato per altri controlli. Sono stati identificati in due cittadini albanesi, entrambi 24enni, disoccupati e senza fissa dimora sul territorio nazionale. A seguito di perquisizione sono stati rinvenuti una torcia elettrica, una punta da trapano e delle pinze, tutti arnesi di norma utilizzati per commettere furti in abitazione con la tecnica del foro. La moto, i caschi e tutto il restante materiale veniva sequestrato, mentre gli stranieri, accusati di ricettazione in concorso, sono stati  sottoposti a fermo di indiziato di delitto e accompagnati alla Casa Circondariale di Ancona, Montacuto, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X