facebook rss

Cadavere ritrovato nel fiume Esino:
è mistero sull’identità (Foto)

GIALLO - Si tratta di un maschio adulto, ma si attende il riscontro autoptico del medico legale. Il cadavere è in avanzato stato di decomposizione, forse era in acqua da giorni
giovedì 13 Giugno 2019 - Ore 10:55
Print Friendly, PDF & Email

 

di Talita Frezzi (foto di Giusy Marinelli)

Trovato un cadavere stamattina al centro del fiume Esino, a circa 300 metri dalla foce, non lontano dall’ingresso del parco del Cormorano ma sulla sponda opposta. L’allarme è scattato verso le 7,30. Sul posto sono intervenuti i militari della Tenenza di Falconara unitamente al Nucleo Operativo e Radiomobile dei carabinieri di Ancona. Si tratta di un maschio adulto, presumibilmente tra i 30 e i 50 anni, di apparente etnia caucasica, ancora sconosciuta l’identità. Il cadavere, rinvenuto su un isolotto del fiume Esino, è in avanzato stato di decomposizione anche per le temperature elevate di questi giorni e per l’immersione in acqua: l’ipotesi è che si trovasse lì da qualche giorno, ma saranno i riscontri medico legali a chiarirlo. Sono in questa fase ancora sconosciute le cause del decesso. È stato trovato riverso in posizione supina, arenato su una secca naturale del fiume. La corrente potrebbe averlo trasportato da chissà dove, forse anche da Jesi. Sul posto è intervenuto il medico legale. Il cadavere è stato trasferito all’istituto di medicina legale di Torrette dove sarà sottoposto ad autopsia nei prossimi giorni come disposto dal pm Daniele Paci. L’allarme è stato dato questa mattina, intorno alle 7,30 da un pescatore che si accingeva a raggiungere il greto del fiume. Ha visto da lontano una forma umana ed ha chiamato il 112. Una macabra scoperta: il cadavere presentava tutti i segni della decomposizione e dell’esposizione agli agenti atmosferici oltre che dell’immersione in acqua da molte ore, sicuramente da più di 48. Indossava un paio di pantaloni lunghi con elastico e laccio in vita, una camicia grigia con righe sottili di colore rosso, sopra una giacca leggera chiara con cerniera a zip frontale e un paio di scarpe sneakers scure con la para bianca. Nessun segno particolare che possa aiutare nel riconoscimento, così come non è stato rinvenuto alcun effetto personale. E’ ancora giallo sulla sua identità e sulle cause della morte.

(servizio aggiornato alle 16,06)

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X