facebook rss

Lega del Filo d’Oro:
al via i soggiorni estivi

SENIGALLIA - Un momento di socializzazione e conoscenza per le persone sordocieche che potranno così trascorrere momenti piacevoli e svolgere attività ricreative. Si parte dalla Spiaggia di Velluto
Print Friendly, PDF & Email

 

Al via a Senigallia, nelle Marche, i soggiorni estivi della Lega del Filo d’Oro: un’opportunità per vivere un periodo di incontro, socializzazione e conoscenza per le persone sordocieche che potranno così trascorrere momenti piacevoli e svolgere attività ricreative. “Per quest’anno, non cambiare, stessa spiaggia, stesso mare” così recitava il noto ritornello di una delle canzoni dell’estate per eccellenza. E così, anche quest’anno, tornano a Senigallia i soggiorni estivi organizzati dalla Lega del Filo d’Oro per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali per l’estate 2019, con tante attività di svago con visite guidate, laboratori artigianali, giochi e bagni al mare. Nelle Marche i soggiorni previsti per l’estate 2019 saranno due: uno di una settimana dal 15 al 22 giugno a Senigallia, un altro nella stessa località dal 22 al 29 giugno, entrambi presso l’Hotel Universal. I 30 partecipanti saranno accompagnati ciascuno da un volontario, con il supporto di infermieri e professionisti dell’Ente. Visiteranno fattorie didattiche e parteciperanno a vari laboratori, potranno andare in spiaggia, fare shopping in negozi, botteghe artigiane locali e al mercato settimanale e andare alcune serate al pub.

da sin. il presidente della Lega del Filo d’Oro, Rossano Bartoli con  il presidente uscente Francesco Marchesi

I soggiorni estivi rappresentano una delle attività che la Lega del Filo d’Oro promuove da più tempo. Avviati dalla fondatrice Sabina Santilli nell’estate del 1964 sono stati nel corso degli anni – e continuano ad essere – per le persone sordocieche un’occasione privilegiata di incontro, di socializzazione e conoscenza. Ma sono anche un momento di sollievo per le famiglie sicure che a prendersi cura dei propri figli saranno personale e volontari competenti. «I soggiorni estivi sono un momento importante per le persone sordocieche perché permettono loro di fare nuove esperienze e di acquisire maggiore autonomia – ha spiegato Rossano Bartoli, Presidente della Lega del Filo d’Oro – In oltre 50 anni di storia della “Lega” sono stati più di mille i volontari che vi hanno preso parte e senza i quali tutto questo non sarebbe stato possibile». Quattro i soggiorni previsti per l’estate 2019: oltre ai due a Senigallia, un soggiorno a Giulianova dal 14 al 28 luglio ed infine un soggiorno in montagna, dal 25 agosto all’ 8 settembre, a Pinzolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X