facebook rss

Conferenze Unesco:
l’impegno super della Polizia

FABRIANO - Il piano di safety coordinato dal commissario capo Mazza ha garantito sicurezza e divertimento anche durante la visita del Presidente Mattarella e il Palio di San Giovanni, grazie a misure e controlli eccezionali messi in campo in collaborazione con le altre forze dell'ordine
Print Friendly, PDF & Email

La visita del Presidente Mattarella al teatro Gentile di Fabriano

 

Il mese di giugno ha visto la città di Fabriano al centro di eventi di notevole caratura anche internazionale a cominciare dalla conference Unesco che ha visto i delegati di 180 città del mondo riuniti nella cittadina marchigiana dal 10 al 16 Giugno. Iniziativa che ha visto molteplici eventi culturali e concertisti, tra i quali anche la presenza presso la pinacoteca Molajoli della Madonna Benois di Leonardo Da Vinci. Migliaia di persone hanno, quindi, affollato le strade del centro cittadino attirati dalla possibilità di vedere l’opera e visitare i padiglioni che illustravano varie attività ricreative e che erano dislocati per tutto il centro. Culmine degli eventi è stata la visita il 12 Giugno del Presidente della Repubblica. Eccezionali le misure a tutela delle personalità presenti dei delegati e dei visitatori.

Il commissario capo Mazza con i suoi agenti (foto d’archivio)

Il questore della provincia di Ancona ha assicurato i servizi atti a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica in collaborazione con le altre forze di polizia con il Comune e la Protezione Civile oltre che avere un piano di safety volto ad isolare, rendere sicura e totalmente fruibile l’area del centro storico tramite la creazione di 11 varchi vigilati che prevedevano l’accesso in piazza del Comune solo da due parti di Corso della Repubblica di largo Bartolo da Sassoferrato per assicurare la presenza gli eventi di un numero contingentato di persone come previsto dalla normativa più recente. La restrizione al traffico veicolare gli stessi accessi pedonali al momento dei concerti è stata necessaria per assicurare la migliore fruibilità del iniziativa e cittadini con un meccanismo che ha funzionato perfettamente e che è stato riproposto anche per il successivo palio di San Giovanni Battista che con il Palio dei monelli e la tradizionale sfida del Maglio ha visto l’afflusso di un numero di presenze intorno alle 6 mila unità, di cui il massimo 4000 hanno potuto accedere come previsto in piazza del Comune.

Il tutto si è svolto comunque in un clima di festa e serenità anche grazie all’assiduo impegno degli uomini del Commissariato e delle altre forze di polizia nonché degli organizzatori nella fattiva collaborazione della Protezione civile. Contestualmente a questa attività il Commissariato di Fabriano, diretto dal commissario capo Mazza, ha posto in essere dall’inizio di Giugno un rafforzamento dei controlli preventivi intensificando la propria presenza sul territorio grazie a un eccezionale sforzo messo in campo è di 900 persone identificate, 400 veicoli controllati, 25 contravvenzioni al codice della strada elevate, 68 persone denunciate di cui 57 stranieri 12 locali sottoposti a controlli amministrativi. Un ottimo bilancio per l’attività della Polizia di Stato di Fabriano che si conferma realtà istituzionale sempre presente ed in prima linea nella comunità locale marchigiana.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X