facebook rss

Il sindaco Signorini incontra il questore:
«Intesa per rafforzare la sicurezza»

FALCONARA - Questo pomeriggio l'incontro tra il primo cittadino e il dirigente dopo l'accoltellamento avvenuto sabato sera in piazza Mazzini
Print Friendly, PDF & Email

il sindaco con il questore, il dirigente della Tenenza e della polizia locale

 

Daspo urbano e questione sicurezza sono stati al centro della prima visita istituzionale al Castello del questore Claudio Cracovia, che è stato ricevuto dal sindaco Stefania Signorini nel pomeriggio di oggi. L’incontro, cui ha partecipato anche il comandante della Tenenza dei carabinieri Michele Ognissanti, è seguito ai contatti telefonici dei giorni scorsi tra il dottor Cracovia e il primo cittadino falconarese. Si è parlato di sicurezza e della situazione del territorio di Falconara, oltre che della collaborazione tra carabinieri e polizia di Stato che nel corso dell’estate sarà impegnata anche lungo il litorale falconarese. Tra gli argomenti affrontati, quello che sta maggiormente a cuore al sindaco è il Daspo urbano, su cui il questore dovrà pronunciarsi. Il Daspo, che prevede l’allontanamento da zone circoscritte e ben individuate, sarà applicato a scopo di prevenzione e di contrasto di atteggiamenti che arrecano danno e disturbo alla collettività, con atteggiamenti quali l’ubriachezza molesta, atti contrari alla pubblica decenza, abusivismo. Su tale tipo di provvedimento l’amministrazione comunale si è impegnata attraverso la predisposizione di un nuovo regolamento di polizia urbana per ampliarne i luoghi di applicazione, come previsto dall’articolo 9 della legge 48 del 2017 e successive modificazioni e integrazioni. Attualmente le forze di polizia hanno la possibilità di applicare il Daspo mirato ad alcune zone (stazioni, aeroporti e altri uffici), ma i Comuni hanno la possibilità utilizzare questo strumento in alcune zone espressamente indicate dai regolamenti comunali. Lo scopo del Daspo non è quello di allontanare indiscriminatamente chi viola i regolamenti comunali (comportamento che potrebbe essere censurato con una sanzione amministrativa), ma ha l’obiettivo di intervenire sulle violazioni che si concretizzano con comportamenti violenti, che mettono a rischio l’incolumità delle persone o delle cose e la convivenza civile. «Ho apprezzato la grande disponibilità del questore Claudio Cracovia, che ha subito accolto il mio invito a confrontarci di persona sulle tematiche della sicurezza – commenta il sindaco Stefania Signorini –. Sulla questione del Daspo ci siamo trovati sulla stessa linea, che è quella della tutela della nostra comunità. Lavoreremo insieme affinché il nuovo regolamento di polizia urbana diventi presto operativo, al termine di tutti gli adempimenti necessari».

Accoltellamento in piazza Mazzini, il questore chiude il Sole Bar (Foto)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X