facebook rss

Controlli della polizia,
inseguiti due ladri con l’elicottero

SENIGALLIA - Sono stati pizzicati mentre si aggiravano in auto con fare sospetto in zona Cesanella. La polizia li ha tallonati sia un'auto che con l'ausilio del Reparto Volo di Pescara. Nei loro confronti è stato emesso il foglio di via
Print Friendly, PDF & Email

L’elicottero della polizia a Senigallia

 

Si aggirano con fare sospetto tra le abitazioni della Cesanella: tallonati dalla polizia in auto e con l’elicottero. E’ accaduto nell’ambito dei controlli disposti dal questore di Ancona che ha visto l’impiego sulla fascia costiera di 14 equipaggi e 35 operatori di polizia. Le attività  sono state svolte anche con l’ausilio del personale del reparto Volo di Pescara che negli ultimi giorni ha assicurato una costante vigilanza sui cieli di Senigallia in stretta collaborazione con il personale impiegato, in special modo , su strada. Nel corso di tale attività, è arrivata una chiamata in centrale operativa che segnalava la presenza in zona Cesanella (dove qualche giorno addietro si è verificato un tentativo di furto in appartamento) di un’auto con due persone a bordo che transitava per le vie e si fermava in prossimità della abitazioni.  Dopo pochissimi secondi, gli agenti dall’alto hanno notato il veicolo transitare per via Mattei per poi imboccare la statale 16. Gli agenti accertavano trattarsi di un’auto con targa bulgara, all’interno della quale vi erano due giovani, M.I di anni 30 , e A.M. di anni 21. Entrambi, di origine bulgara, risultavano essere pregiudicati per reati contro il patrimonio ed uno di essi era anche ricercato per precedenti furti commessi in Toscana. I due sono stati condotti in Commissariato e successivamente allontanati dalla città. Durante le attività di controllo, gli agenti notavano transitare in via Fiorini un furgone con un uomo alla guida e gli intimavano l’alt. Y.G. pakistano di anni 45 domiciliato in provincia di Pesaro, esibiva i documenti del veicolo ed i suoi personali. Gli agenti effettuavano un accertamento e, con riferimento alla patente di guida pakistana, notavano delle incongruenze. In commissariato è emerso come il documento esibito fosse  falso poiché rilasciato ad altro cittadino pakistano e risultava esser stato illegalmente validato per la guida in Italia. L’uomo è stato denunciato per falso e il mezzo gli è stato sequestrato.  I controlli effettuati congiuntamente alla Polizia Stradale di Ancona hanno inoltre consentito di rintracciare e sanzionare due conducenti trovati alla guida in stato di ebbrezza. Nel primo caso si è trattato di un giovane neo patentato trovato con un tasso di circa 0,5 g\l. La patente gli è stata ritirata. Nell’altro caso gli agenti fermavano un ‘auto con a bordo un gruppo di giovani che fin da subito apparivano alticci. Ed infatti , sottoposto a controllo anche il conducente 22enne, della provincia di Ancona, questi veniva trovato con un tasso di circa 1,00 g\l. Il ragazzo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e la patente ritirata.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X