facebook rss

Blitz dei ladri a scuola,
pc rubati e attrezzature danneggiate

MONTE ROBERTO - Ignoti si sono introdotti all'interno della storica Villa Salvati di Pianello che ospita il corso di agraria dell'istituto Cuppari-Salvati e hanno rubato dei computer e dei monitor, arrecando danni alle aule
giovedì 22 Agosto 2019 - Ore 22:12
Print Friendly, PDF & Email

Villa Salvati di Pianello Vallesina ospita il corso di agraria dell’IIs Cuppari-Salvati

di Talita Frezzi
Countdown per il rientro in classe. A neanche un mese dall’inizio del nuovo anno scolastico un raid ladresco è stato messo a segno ai danni dell’Iis Cuppari-Salvati con sede a Villa Salvati di Pianello Vallesina. E purtroppo non sembra essere il primo caso. Ignoti si sono introdotti all’interno della storica villa che ospita i corsi dell’indirizzo agrario dopo aver forzato una delle porte d’ingresso. Forse si sono serviti di un piede di porco o di un arnese in ferro che tuttavia non è stato rinvenuto dagli investigatori al momento del sopralluogo. Il furto è stato consumato nei giorni scorsi, ma gli insegnanti se ne sarebbero accorti ieri, quando hanno lanciato l’allarme al 112. I malviventi hanno portato via dei computer completi di tastiere e accessori, oltre a dei monitor, per un danno ancora da quantificare. Ma non basta. A sollevare l’indignazione e la rabbia dei docenti del Cuppari-Salvati è anche un altro aspetto che rende questo raid ladresco più inquietante: oltre al furto di apparecchiature dall’aula di informatica, che sarebbero servite per l’anno scolastico di prossimo avvio, sono stati anche fatti dei danni all’interno della struttura. Atti vandalici o dispetti in piena regola. Sono state danneggiate alcune lavagne elettroniche e, prima di allontanarsi col bottino, hanno scaricato un estintore a terra imbrattando corridoi e scale. «Un raid ladresco o un dispetto? Come dobbiamo interpretarlo?», si interrogano le insegnanti, che si trovano purtroppo di fronte all’ennesimo atto di violenza verso la loro scuola. Il 13 febbraio scorso ignoti avevano divelto le fioriere e incendiato dei cassonetti. Indagano i carabinieri.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X