facebook rss

Notte bianca e ‘La mia Generazione’,
una spesa da 115mila euro

ANCONA - Questa la cifra che uscirà dalle casse comunali per coprire le spese relative ad aspetti come la sicurezza, il noleggio mezzi e la pubblicità degli eventi di questa settimana
Print Friendly, PDF & Email

Notte Bianca 2018

 

Cinque giorni di eventi per una spesa complessiva di 115mila e 783 euro. Ecco la somma che uscirà dalle casse comunali per coprire le spese derivate dall’organizzazione del festival ‘La Mia Generazione’ (compreso il concerto dei Subsonica) e della notte bianca del centro, in programma domani 7 settembre. Con una determina firmata ieri dall’Amministrazione è stato reso noto il rendiconto delle spese. Il pacchetto da 115mila euro comprende i costi per aspetti vari: da quelli legati alla sicurezza, allo staff, alla promozione degli eventi, al servizio navetta, fino a quelli sostenuti per l’apertura straordinaria dei musei civici e dei parcheggi, passando anche per l’organizzazione della viabilità. Tra le voci più costose ci sono quelle relative alla sicurezza e alla logistica. Il solo servizio staff (saranno 36 gli steward in campo dalle 19 fino all’una, ridotti a 20 fino alle 3) alleggerirà le casse comunale di 10mila euro. Superiore il costo per il noleggio dei blocchi di cemento da porre ai varchi e necessari a soddisfare le condizioni del piano sicurezza: un’installazione massima di 120 cubi prevede una spesa di circa 12mila e 444mila euro. Il servizio sicurezza al porto antico durante il concerto dei Subsonica costerà circa 2mila euro lordi per 16 addetti in azione per tutta la durate del live. ‘Pesa’ anche la voce legata alla predisposizione dei palchi, ai servizi tecnico-logistici, al facchinaggio e al noleggio dei mezzi e degli impianti: complessivamente, il costo si aggira attorno ai 38mila euro. Gli oneri Siae, in riferimento alla notte bianca, sono pari a 5mila e 300 euro.

(fe.ser)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X