facebook rss

Aerdorica, la Cassazione conferma
la condanna all’ex dg Morriale

SENTENZA - Era accusato di peculato, reato per cui in primo e secondo grado era stata stabilita una pena a 3 anni. I giudici hanno riformulato in minima parte il verdetto
Print Friendly, PDF & Email

Marco Morriale

 

Aerdorica, condanna definitiva per l’ex dg Marco Morriale. La Corte di Cassazione ha parzialmente confermato nei giorni scorsi la pena a tre anni inflitta al manager per l’accusa di peculato. I giudici di Roma hanno annullato senza rinvio un capo d’imputazione che si riferiva al pagamento di alcune multe per eccesso di velocità recapitate a Morriale e pagate, secondo la procura, con la carta di credito aziendale. La pena è stata riformulata in due anni, 11 mesi e 20 giorni di reclusione. L’ex dg finito nel mirino del pm anconetano Paolo Gubinelli non è mai stato sottoposto ad alcuna misura cautelare ed è attualmente libero. La procura aveva preso in esame le spese compiute da Morriale dal 2007 al 2012, quando era ai vertici della gestione del Sanzio. Stando agli investigatori, avrebbe impiegato i soldi destinati alla gestione dell’aeroporto (circa 60mila euro) per spese personali, come cene e pernottamenti in hotel di lusso. Il manager è imputato per un altro filone d’inchiesta, relativo a una serie di presunte irregolarità nella catena degli appalti quando era ancora dg di Aerdorica.

Aerdorica, l’ex dg Morriale condannato anche in appello

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X