facebook rss

Ladri scatenati a San Biagio e Aspio:
tre in fuga per campi

OSIMO - Le due frazioni prese di nuovo a bersaglio. Ieri pomeriggio sono andati a vuoti i colpi in via San Giacomo della Marca e in via Cittadini grazie alla prontezza di riflessi dei residenti
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Ladri scatenati di sabato pomeriggio tra le frazioni di San Biagio e Aspio di Osimo. Il Natale è alle porte e come sta avvenendo in altre città della provincia bande di malintenzionati battono i territori per fare cassa. Mettono a segno raid veloci, riuscendo ad arraffare solo quello che trovano a portata di mano una volta entrati nelle case. Poi fuggono con la complicità forse di qualche ‘palo’. Ieri pomeriggio, 16 novembre, alle 18 circa, i colpi però sono andati a vuoto grazie alla prontezza di riflessi degli abitanti che hanno subito segnalato la presenza sospetta di sconosciuti vicino alle case. Stavolta non si trattava di ‘uomini ragno’ che attraverso le grondaie si arrampicano fino agli appartamenti ai piani alti. In almeno due abitazioni gli sconosciuti hanno cercato di forzare un infisso di appartamenti al primo piano. Alcuni colpi sono andati a segno altri no. «I ladri hanno fatto visita ad un appartamento in via San Giacomo della Marca – come viene raccontato nel tam tan virtuale su un gruppo facebook – e sono stati segnalati da testimoni 2 ragazzi magri abbastanza alti, vestiti con tute nere, uno dei due biondastro con capelli rasati, visti fuggire poco dopo scavalcando la balaustra che da sul campo antistante la strada». L’episodio è stato denunciato ai Carabinieri e alla Polizia che verso le 18.40 di ieri hanno svolto un sopralluogo nella zona. Intorno alle 19.30 nuovo allarme a pochi distanza, in via Cittadini all’Aspio. Anche in questo caso il furto in appartamento è andato a vuoto e tre individui sono stati visti fuggire. Non si esclude che possano essere gli stessi intravisti poco prima a San Biagio. La regia pare infatti la stessa: gli sconosciuti si mettono in azione subito dopo il tramonto, tra le 17 e le 20, effettuano una veloce perlustrazione delle zone periferiche delle città, quasi sempre in quartieri serviti da una viabilità ad alto scorrimento che agevoli la fuga. Poi approfittando dell’assenza dei padroni di casa, entrano nelle stanze, fanno razzia di quello che trovano e si dileguano. Non è la prima volta che le due frazioni osimane vengono prese a bersaglio dai ladri.

Fuga spericolata dei ladri dopo il furto: inseguimento da film, carabinieri speronati

Furti, come difendersi dai ladri in casa? Venti consigli dei carabinieri

Faccia a faccia con il ladro in camera da letto: torna l’incubo furti tra l’Aspio e San Biagio

Ladri acrobati: rubati gioielli, cosmetici e scarpe con tacco

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X