facebook rss

Non chiudono i distretti sanitari
di Agugliano e Polverigi

SANITA' - Il governatore delle Marche in aula ha garantito il mantenimento del servizio rispondendo a una interrogazione urgente del consigliere di Art.1, Gianluca Busilacchi
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

I distretti sanitari a servizio delle comunità di Agugliano e di Polverigi continueranno ad operare senza soluzione di continuità. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale, Luca Ceriscioli, rispondendo ad una interrogazione urgente del consigliere regionale di Art.1, Gianluca Busilacchi. Notizie positive che fugano le preoccupazione che si erano diffuse nell’ultimo periodo tra la popolazione locale.

Il consigliere regionale di Art.1, Gianluca Busilacchi (foto d’archivio)

«E’ importante – ha affermato Busilacchi nel suo intervento in aula – che i territori che si sono dimostrati virtuosi, investendo nell’efficientamento e nella razionalizzazione delle strutture, vengano in qualche modo premiati attraverso il riconoscimento e il potenziamento dei servizi». Così, sostanzialmente, è anche quanto riferito dallo stesso presidente Ceriscioli che ha informato che, nei distretti di Agugliano e Polverigi, permarranno nella vigente funzionalità sia i servizi amministrativi relativi a Cassa, Cup e Anagrafe sanitaria, sia i servizi sanitari in essere, ovvero ADI, punto prelievi e continuità assistenziale. Inoltre, la sostituzione del personale in turn-over rientra nell’ambito della normale applicazione del Piano del fabbisogno.«Il mantenimento dei servizi, in particolar modo la funzionalità del punto prelievi, e le garanzie sul turn over del personale – ha commentato Busilacchi – rappresentano un messaggio di tranquillità per le popolazioni di Agugliano e Polverigi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X