facebook rss

Cade in un dirupo
durante la battuta di caccia,
cacciatore ferito

CUPRAMONTANA - Particolarmente difficili le operazioni di recupero del ferito, precipitato ad alcuni metri di profondità
Print Friendly, PDF & Email

I soccorritori recuperano il cacciatore finito nel dirupo

La battuta della caccia al cinghiale nella zona dell’Eremo dei Frati bianchi di Cupramontana ha rischiato oggi in tarda mattinata di trasformarsi in tragedia, quando uno dei cacciatori del gruppo è scivolato in un dirupo profondo alcuni metri. L’allarme, lanciato dagli altri cacciatori, è scattato in tarda mattina. Hanno tentato di raggiungerlo per aiutarlo, ma la zona dell’incidente si presentava molto impervia. Sul posto sono intervenuti i sanitari dell’automedica del 118 di Jesi, l’ambulanza della Croce verde di Cupramontana, i carabinieri della Stazione di Cupra, i vigili del fuoco. Data la gravità della situazione e l’asperità della zona, dalla centrale operativa del 118 di Ancona è stato inviato l’elicottero Icaro01 da Torrette. I vigili del fuoco hanno praticato le tecniche Saf – speleo alpino fluviali per recuperare il cacciatore e poterlo affidare alle cure dei sanitari. E’ stato trasferito in codice rosso per la dinamica al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette con l’eliambulanza. Nella caduta il cacciatore – un 60enne di Cupra molto esperto – ha riportato diverse fratture e contusioni. Non dovrebbe essere comunque in pericolo di vita.
tafre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X