facebook rss

A14, weekend da bollino nero
Rimborso del pedaggio
in caso di coda

VIABILITA’ – Il peggio è atteso per il 5 e 6 gennaio, tra Vasto e Porto Sant’Elpidio. Previsto il potenziamento di uomini e mezzi di Polizia e un presidio di Protezione civile. Autostrade: «Presentata istanza per rimodulare temporaneamente il posizionamento dei restringimenti»
Print Friendly, PDF & Email

E’ iniziato il weekend da bollino nero sulla A14, dove si riverseranno migliaia di automobilisti diretti a nord. Gli stessi che in senso contrario, prima di Natale, si sono trovati imbottigliati in code di oltre 20 chilometri nel tratto piceno e fermano a causa dei restringimenti di carreggiata dovuti al sequestro dei viadotti tra Grottammare e Altidona (Petronilla, Campofilone e San Biagio).

Code sulla A14

Autostrade per l’Italia (Aspi), vista l’esperienza precedente, si sta quindi attivando con un piano straordinario per assistere ed informare gli automobilisti, ma anche per valutare eventuali percorsi alternativi in funzione dei tempi di percorrenza, monitorati in tempo reale. E’ stato infatti previsto l’aumento di uomini e mezzi della Polizia stradale e disposto, nelle fasce orarie di maggiore afflusso, un presidio permanente della Protezione civile che con 7 squadre sarà a disposizione degli utenti. Ma la vera novità sta nella possibilità di chiedere il rimborso del pedaggio dall’8 gennaio. Lo ha reso noto l’Aspi: «In caso di ritardi significativi nei tempi di viaggio lungo le tratte della A14, oggetto di provvedimento da parte dell’autorità giudiziaria (la Procura di Avellino che ha disposto il restringimento di carreggiata all’altezza dei viadotti, ndr), sarà possibile inviare una richiesta di rimborso alla casella di posta elettronica [email protected], allegando copia dell’attestato di viaggio. La Società erogherà i relativi rimborsi di pedaggi, valutando le richieste pervenute in funzione dei disagi effettivamente subiti».

Auto in coda sulla A14

Le criticità maggiori sono attese il 5 e 6 gennaio, dalla mattina alle prime ore della sera, e riguarderanno in particolare il tratto tra Vasto e Porto Sant’Elpidio. Piceno e Fermano quindi saranno al centro del potenziale caos. «Per questo motivo -consiglia la Società Autostrade- agli utenti che dalla Puglia e dall’Abruzzo intendono mettersi in viaggio verso nord si consiglia di programmare le partenze in modo da attraversare i tratti abruzzesi e marchigiani della A14 nelle prime ore del giorno o nella tarda serata di domenica 5 o lunedì 6 gennaio». Società Autostrade aggiunge di aver inviato un’istanza all’autorità giudiziaria contente la proposta, inviata al Ministero dei Trasporti, «di rimodulare temporaneamente il posizionamento dei restringimenti, riducendone sensibilmente l’effetto sulla circolazione. Di tale iter sono state informate anche le Prefetture locali».
Per fornire un‘informazione tempestiva e completa, durante le due giornate di maggior traffico Autostrade per l’Italia invierà al Mit e alle Prefetture interessate degli appositi bollettini sulle condizioni di viabilità dei tratti abruzzesi e marchigiani della A14. Si consiglia, infine, di informarsi prima della partenza sulle condizioni di viabilità lungo il tragitto che si dovrà percorrere e, una volta in auto, di mantenersi informati prestando anche attenzione ai pannelli a messaggio variabile.

Caos A14: out il casello di Pedaso, un altro weekend di passione

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page