facebook rss

Sala Gialla, il report 2019
tra presenze e rinnovo generazionale

OSIMO - Il presidente del Consiglio comunale, Giorgio Campanari, ha ufficializzato i dati sull'attività degli ultimi dodici mesi dell'assemblea cittadina composta da 24 consiglieri oltre al sindaco con età media di 44 anni
Print Friendly, PDF & Email

Il presidente del Consiglio comunale di Osimo, Giorgio Campanari

 

E’ un Consiglio comunale ‘giovane’ e determinato a lavorare per la città. Tra le sorprese del report sull’attività 2019, ufficializzato dal presidente del civico consesso di Osimo, Giorgio Campanari, emerge intanto che l’operosità della Sala Gialla negli ultimi dodici mesi, interpuntata lo scorso giugno dal rinnovo delle cariche amministrative per le elezioni comunali, si è imperniata su 31 atti di attività di controllo e di natura politica (9 interrogazioni, 8 mozioni e 14 ordini del giorno), mentre 25 sono state le delibere, 11 delle quali collegati al bilancio comunale. In veste di presidente del Consiglio comunale, Campanari ha impresso un nuovo corso, permettendo tra le prime decisioni assunte, la costituzione dei gruppi consiliari formati da un solo consigliere comunale. Una scelta che ha garantito anche ai candidati a sindaco eletti del M5S, Progetto Osimo e Lega di esprimere inoltre un proprio capogruppo.

La Sala Gialla di Osimo

Il nuovo parlamentino osimano eletto 6 mesi fa si caratterizza intanto per un’età media di 44 anni e per il ricambio generazionale: il 20% dei consiglieri ha meno di 30 anni e il 50% è compreso nel range tra i 30 ed i 40. Nel dettaglio dei 24 consiglieri (più il sindaco), 5 consiglieri hanno meno di 30 anni, 7 tra i 30 e i 40, 6 tra i 40 e 50, 4 tra i 50 e i 60 e 3 sopra i 60. Nel corso dell’anno appena trascorso sono state convocate 12 sedute, 5 nel primo semestre e 7 nel secondo post elezioni.

La sala Gialla di Osimo dalla visuale del presidente del Consiglio comunale, Giorgio Campanari

Nel 2019 il dato complessivo evidenzia che hanno partecipato al 100% delle sedute il sindaco Simone Pugnaloni e lo stesso Campanari insieme ai colleghi di maggioranza Frida Paolella, Daniele Bernardini, Cecilia Gobbi (subentrata a Bernardini), Diego Gallina Fiorini, Matteo Canapa, Massimo Luna, Filippo Invernizzi, Renata Maggiori, Marco Balestrieri, Ricci (subentrato a Balestrieri), Michele Feliciani, Stefano Agostinelli, Tommaso Spilli (subentrato ad Agostinelli), Giorgio Brandoni e Filippo Rossi. I consiglieri di maggioranza  Eliana Flamini e Daniele Vignoni sono stati presenti a 6 sedute su 7. Tra i banchi di minoranza hanno garantito presenze al 100% i consiglieri Monica Bordoni, David Monticelli, Achille Ginnetti e Alberto Maria Alessandrini Passarini, Sandro Antonelli (subentrato a Latini) a 3 su 4, Mario Araco a 6 su 7, Lorenzo Bottegoni a 5, Graziano Palazzini e Stefano Simoncini a 4, mentre Dino Latini, prima delle sue dimissioni, non si è mai seduto nella Sala Gialla dopo le elezioni comunali 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X