facebook rss

Topi e degrado in attesa del restyling,
l’incubo di via Marchetti (Foto)

ANCONA – Un roditore immortalato mentre scorrazza tra le auto in sosta. La riqualificazione del quartiere rientra nei cantieri del bando Periferie, ma nel frattempo gli edifici fatiscenti la fanno da padrone
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Un roditore scorrazza tra le auto in sosta. Lo scatto immortala plasticamente la situazione di degrado in cui vertono via Marchetti e l’area circostante. Palazzi fatiscenti, sporcizia e, a quanto pare, anche i topi, la fanno da padrone. Girando per i punti ciechi del quartiere, l’immagine che se ne riceve è di una discarica a cielo aperto: vecchi tavoli, armadi, divani, materassi, televisori e frigoriferi, gettati per strada e rimasti lì a marcire. Una situazione non più tollerabile che si punta a risanare con la risorse stanziate dal cosiddetto bando Periferie, che vedrà avviata gran parte dei cantieri già da quest’anno.
Per quanto riguarda, nello specifico, il quartiere ex IACP via Marchetti, le gare per gli appalti non sono ancora partite, ma il direttore dell’Erap, Maurizio Urbinati, ha fatto sapere che l’a ffidamento della prima palazzina ci sarà già entro questo mese. Il progetto di riqualificazione dell’area è l’intervento più corposo tra quelli ricompresi nel bando Periferie – 4,9 milioni di euro sui circa 12 di contributi statali – e riguarda due palazzine con 127 appartamenti e 450 residenti: prevede anche più verde, un’illuminazione più moderna e punta a trasformare via Marchetti e via Pergolesi in quartiere residenziale sicuro e vivibile. Intanto, però, i roditori girano indisturbati ed il degrado ha raggiunto i livelli di guardia.

(fotoservizio Giusy Marinelli)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X