facebook rss

Colpito dalla pala del bobcat,
muore operaio

CAMERANO - Tragico incidente stamattina nel cantiere dell'Inrca. A perdere la vita un 48enne della provincia di Napoli
Print Friendly, PDF & Email

 

Carabinieri e operatori dell’emergenza sul posto

 

Tragedia nel cantiere del nuovo Inrca di Camerano dove questa mattina, intorno alle 9.15, è morto un operaio di 48 anni. L’uomo, Pasquale Marigliano, originario della provincia di Napoli, è stato travolto dalla pala del bobcat manovrato da un suo collega che non si sarebbe accorto della presenza dell’operaio.

Sconvolto, avrebbe subito spento e bloccato l’escavatore ma senza riuscire a salvare il compagno di lavoro. Sul posto i carabinieri di Camerano e gli operatori dell’emergenza ma per l’uomo, che indossava regolarmente il casco di protezione, non c’è stato niente da fare. Il pm Irene Bilotta disporrà l’autopsia. Il mezzo meccanico è stato posto sotto sequestro. I carabinieri di Camerano, incaricati di svolgere le indagini insieme ai tecnici dell’Ufficio Prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dell’Asur-Area Vasta 2, sono intervenuti sul posto insieme ai colleghi della Compagnia di Osimo. Il drammatico incidente è avvenuto mentre nel cantiere di via Direttissima del Conero erano al lavoro 4 operai della ditta abruzzese con filiale ad Ascoli Piceno, di cui era dipendente anche il 48enne deceduto.  Tutti sono stati ascoltati dai militari, coordinati dal maggiore Luigi Ciccarelli. Come atto dovuto a tutela di tutte le parti, la Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di chi manovrava il bobcat, un 29enne della zona, di nazionalità albanese. Il cantiere dell’Inrca, all’Aspio di Camerano era ripartito da pochi giorni, dopo vicende alterne che avevano rallentato il cronoprogramma dei lavori.

(Ultimo aggiornamento  alle ore 17.50)

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X