facebook rss

Le Grotte di Frasassi conquistano
Zurigo con la realtà virtuale

TURISMO - Lo stand alla fiera svizzera è stato animato dal visore che rappresenta la meraviglia del sito ipogeo
Print Friendly, PDF & Email

La ‘maschera’ della realtà virtuale

 

Frasassi sempre più ‘international’. La magia del paesaggio ipogeo delle Grotte affascina i turisti svizzeri. Con i visori per la realtà aumentata, il personale delle Grotte di Frasassi presente alla fiera Fespo di Zurigo ha movimentato lo stand della Regione Marche all’interno del padiglione Italia.  Una fiera da circa 60mila presenze che termina domani  e in cui le Grotte di Frasassi hanno saputo attrarre un’ampia fascia di turisti e soprattutto interessare i tour operator elvetici che hanno voluto incontrare i collaboratori del Consorzio Frasassi per discutere di possibili relazioni future. In quest’ottica, il Consorzio Frasassi, in sinergia con la Regione Marche, ha deciso di partecipare ad alcune tra le più importanti fiere di settore, nazionali ed internazionali, che si snoderanno lungo tutto l’anno in corso. Intanto a Genga si apre ufficialmente la stagione 2020. Le Grotte di Frasassi hanno riaperto al pubblico il 31 gennaio dopo il consueto periodo di fermo biologico di 20 giorni. E questo è ufficialmente il primo weekend di apertura della nuova stagione. Un anno importante il 2020 per le Grotte di Frasassi, in cui si concretizzeranno alcuni progetti avviati la scorsa stagione (come il piano di comunicazione nazionale del bando Eden, ad esempio) ed altri che stanno cominciando a muovere i primi passi. Sguardo puntato verso il 50° anniversario della scoperta delle Grotte. Infatti si lavorerà anche in vista del 2021 che segnerà il mezzo secolo dalla prima discesa nel cuore della montagna.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page