facebook rss

Marche 2020, Raschia (Fp Cgil):
«Il Pd dovrebbe aprirsi alla società»

ANCONA - Il rappresentante sindacale osserva come la scelta del candidato governatore sia stata rinviata al gruppo dirigente del partito e si chiede: «Non potrebbero essere questo il momento per stimolare la partecipazione?»
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Raschia

 

di Andrea Raschia*

«Il Pd deve aprirsi, sono in tanti a rivendicarlo. Primo importante e positivo riscontro è giunto da Zingaretti; in modo autorevole Prodi ha ribadito questa esigenza. Oggi è il turno del ministro Gualtieri, preoccupato di perdere consenso moderato. Sembra il ritornello dell’Araba Fenice: “Tutti lo dicon, nessun lo fa”. Eppure il risultato dell’Emilia Romagna parla chiaro: senza l’intraprendente iniziativa del Movimento delle sardine, il Pd l’avrebbero “aperto” gli altri. La politica non sembra in grado di auto-riformarsi, più orientata a riprodurre se stessa, vecchie logiche e soliti noti. E’ almeno quanto si vede anche nelle Marche, dove le cronache di stampa narrano di un presidente uscente comprensibilmente poco propenso a farsi da parte, di una candidata in pectore secondo alcuni, con l’ex rettore della Politecnica delle Marche terzo incomodo con buone chance di affermazione. Decisione rinviata al gruppo dirigente del partito. Aperto? Certo che no, ristretto. Ci si domanda: non potrebbe essere invece questo il momento adatto per aprirsi davvero alla società, stimolando partecipazione attiva per costruire programmi seri e adeguati che rispondano alle esigenze concrete di persone, comunità e territori?»

* responsabile Fp Cgil di Ancona

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page