facebook rss

Corsa all’ospedale dopo la serata etilica:
litiga con i familiari,
i carabinieri lo trovano disteso in strada

SENIGALLIA - E' successo stanotte a Ostra. Denunce e segnalazioni alla Prefettura per giovani trovati in stato d'ebbrezza alla guida o in possesso di stupefacenti
Print Friendly, PDF & Email

I controlli dei Carabinieri della Compagnia di Senigallia

 

La movida senigalliese al centro dei controlli dei carabinieri nel weekend. Nella notte appena trascorsa i carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno svolto un mirato servizio finalizzato a contrastare l’uso di sostanze stupefacenti e l’abuso di bevande alcoliche. Già nella serata di ieri sono iniziati i primi controlli, che sono continuati fino alla mattina di oggi. I militari si sono concentrati in particolare in alcuni locali del centro di Senigallia, dove i giovani si ritrovano nel fine settimana. Poi si sono recati presso la stazione ferroviaria e infine hanno raggiunto la discoteca “Mamamia”, dove hanno individuato alcuni giovani assuntori di droga. Una prima ragazza è stata fermata in una delle strade adiacenti alla discoteca, insieme ad alcuni amici. La giovane, 23 anni, originaria di Loreto, è stata trovata in possesso di uno spinello e di altra modica quantità di marijuana, che le è stata sequestrata amministrativamente. E’ stata segnalata alla Prefettura come assuntrice di droga. In seguito i militari, una volta giunti nel parcheggio del “Mamamia”, hanno individuato un altro giovane di 26 anni originario di Roma, che è stato trovato in possesso di uno spinello. Dopo aver rinvenuto la droga i militari hanno proceduto al controllo dell’auto a bordo della quale il romano e i suoi amici si erano recati in discoteca. All’interno hanno trovato un altro spinello, il cui detentore è risultato essere il proprietario della macchina, un ragazzo di 21 anni, anche lui di Roma. Ad entrambi è stata sequestrata la droga e sono stati segnalati come assuntori alla Prefettura.

foto d’archivio

Alle 23,30 circa i Carabinieri sono intervenuti a Ostra, sulla via Senigalliese, dove era stata segnalata la presenza di un ragazzo ubriaco, che qualche ora prima, in stato di agitazione dovuto all’assunzione di alcol, aveva litigato con i propri familiari. Quando i militari sono giunti sul posto lo hanno trovato disteso a terra, poco distante dall’ingresso della propria abitazione, dove stava rientrando. Il giovane era effettivamente sotto l’effetto dell’alcool, e dopo un primo momento di agitazione, aveva raggiunto uno stato di sonnolenza. E’ stato quindi richiesto l’intervento di una ambulanza del 118 che lo ha condotto in ospedale a Senigallia, dove è stato sottoposto ad accertamenti sanitari ed è stato riscontrato l’abuso etilico. L’uomo è stato dimesso poche ore dopo.

CONTROLLI STRADALI  – Nella notte poi i Carabinieri hanno effettuato alcuni controlli alla circolazione stradale per individuare eventuali automobilisti alla guida sotto l’effetto di bevande alcoliche. Un primo soggetto è stato individuato in via 4 Novembre, alle 4,30 mentre era alla guida di una Opel Meriva. Il giovane, un 29enne di Senigallia, ha manifestato subito i sintomi dell’abuso di alcool, ed è stato quindi sottoposto ad esame con etilometro, che ha avuto esito positivo, rilevando la presenza di un tasso di alcool pari a 1,10 g/l. Il senigalliese è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria di Ancona per guida in stato di ebbrezza e gli è stata ritirata la patente di guida. Poco dopo, nella stessa via, i militari hanno controllato un giovane, 26enne, anch’egli residente a Senigallia. Sottoposto ad alcooltest è risultato positivo, con un tasso alcolico pari a 0,69 g/l. A lui è stata contestata la violazione amministrativa per guida in astato di ebbrezza, alla quale corrisponde una multa di 544 euro, con sospensione della patente e la perdita di 10 punti.

ta.fre.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page