facebook rss

Writers imbrattano muretto sul Giano,
il sindaco: «Le spycam li hanno ripresi»

FABRIANO - Dopo la segnalazione del consigliere comunale Olindo Stroppa, la Polizia locale ha visionato i filmati delle telecamere ed il primo cittadino ha invitato gli autori dell'atto vandalico a presentarsi spontaneamente al Comando
Print Friendly, PDF & Email

La foto del muretto imbrattato alle Conce, postata dal consigliere Olindo Stroppa

 

Writers innamorati imbrattano il muro di contenimento del fiume Giano alle Conce nei pressi della Chiesa della Madonna delle Grazie di Fabriano.

Una pratica, quella di pasticciare i muri pubblici, che infligge degrado urbano e che pesa sulla comunità perchè entra nelle voci di spesa comunali in termini di acquisto di vernice e manodopera per la ripulitura di scritte e disegni. Il consigliere comunale Olindo Stroppa (Fi) ha segnalato il caso ieri sera, postando le foto sui social media e commentando che «non c’è limite alla imbecillità umana. Sono due anni che chiedo telecamere, in dieci giorni si costruisce un ospedale, a Fabriano in due anni non si riesce ad installare delle telecamere». Nel pomeriggio, dopo un’indagine flash sul caso, il sindaco Gabriele Santarelli (M5S) ha invitato gli autori dell’imbrattamento del muretto a farsi avanti spontaneamente. «Sono stati immortalati dalle telecamere presenti sul posto. – avverte Gabriele Santarelli – I video messi a disposizione della Polizia municipale mostrano che i responsabili del gesto sono dei ragazzini anche facilmente individuabili che si riprendono con gli smartphone mentre fanno quelle scritte. Mi assumo la responsabilità di consigliare ai responsabili di presentarsi alla Polizia municipale prima che si attivino le procedure normali in casi come questi». I contorni della vicenda devono ancora essere del tutto inquadrati. Il bene danneggiato è comunque di proprietà pubblica, potrebbero quindi profilarsi anche l’ipotesi di un reato se fosse ritenuto anche di pregio storico e sicuramente l’obbligo di riparare al danno ripulendo il muretto o rifondendo all’ente le spese pre farlo tornare bianco. La Polizia locale ha già acquisito le immagini  delle spycam e da una prima visione sembrerebbe che i protagonisti della bravata siano tutti adolescenti e minorenni.

Raid vandalico al Pala Cesari: pareti imbrattate con la vernice, dispenser bevande danneggiati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X