facebook rss

Il virologo jesino Massimo Clementi:
«E’ sbagliato paragonare
il Coronavirus all’influenza»

EMERGENZA - Lo specialista sarà questa sera ospite di 'Porta a Porta'. «Questo virus non comporta un'epidemia aggressiva tanto quanto quella della Sars»
Print Friendly, PDF & Email

Il virologo jesino Massimo Clementi

 

 

«Possiamo parlare di epidemia visto che questo virus è molto contagioso, ma va detto che non è così grave come viene percepito. Non mi sono mai piaciuti i confronti, specie quello che viene fatto con l’influenza, perché parliamo di due cose diverse. Poi per l’influenza abbiamo a disposizione vaccini e farmaci. E’ sbagliato paragonarli». Così il virologo jesino Massimo Clementi in merito all’emergenza sanitaria legata alla diffusione in Italia del Coronavirus. Questa sera, lo specialista, da sempre impegnato nella ricerca, sarà ospite nella trasmissione di Bruno Vespa ‘Porta a porta’. Con lui ci sarà il vice ministro della salute Pierpaolo Sileri. «Va detto – ha precisato il virologo – che quella del Coronavirus Sars-Co-V-2 non è un’epidemia aggressiva come i precedenti Coronavirus, quello conosciuto come Sars nel 2002 e il Mers-Co-V diffuso nel 2012». Clementi è professore ordinario di Microbiologia e Virologia all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, prorettore alla Didattica della stessa università e direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia, laboratorio che primo in Italia ha isolato il patogeno responsabile della Sars (sindrome respiratoria acuta e severa).
(ta.fre)

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page