facebook rss

«Non abbiamo firmato per Mangialardi»
Sassi e Spugni si dissociano,
Pugnaloni chiede le Primarie

ANCONA – Nuovi malumori nel Pd regionale sulla candidatura a governatore del sindaco di Senigallia con le prese di distanza dei primi cittadini di Rosora e Poggio San Marcello e la richiesta delle consultazioni di coalizione da parte di quello osimano
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Maurizio Mangialardi

 

 

«Pur apprezzando il collega Mangialardi e il suo operato sia in quanto sindaco di Senigallia che in quanto presidente di Anci Marche, i sottoscritti non hanno firmato alcun documento di sostegno politico, in linea con i percorsi civici, apartitici e d’imparzialità che entrambe le amministrazioni portano avanti da anni. Ci discostiamo totalmente dalle dinamiche strumentali che possano esserne sorte, augurandoci che i protagonisti della campagna elettorale per le regionali vadano avanti nel merito e nel rispetto della trasparenza e della verità». Anche i sindaci di Rosora e Poggio San Marcello, rispettivamente Fausto Sassi e Giuseppina Spugni si smarcano dal manifesto elettorale pro Maurizio Mangialardi. Continuano, quindi, le prese di posizione e le dissociazioni di sindaci che asseriscono di non aver firmato la lettera con le 93 sottoscrizioni a sostegno della candidatura del primo cittadino in scadenza di Senigallia nella corsa di Marche 2020. Tra i primi a sfilarsi era stato Simone Pugnaloni, il sindaco di Osimo, città di oltre 35mila abitanti che ieri sera alla notizia del’apertura dell’attuale governatore delle Marche Luca Ceriscioli verso Mangialardi, è tornato a chiedere a gran voce la convocazione delle Primarie per scendere il candidato.« Oggi piu’ che mai, per riconquistare la fiducia dei cittadini c’è bisogno di Primarie nel centro sinistra. – ha scritto Pugnaloni sui social media – Caro segretario regionale Giovanni Gostoli, non farti schiacciare su una guerra tra fazioni del Pd, c’è tempo per organizzare le Primarie di coalizione, ci aiuteranno a riconquistare la fiducia dei nostri elettori e di tutti i marchigiani. Io sono disponibile ad aiutarti. Le Primarie sono anche la presentazione di un programma concreto per le Marche, non solo per il profilo del candidato, di fatto è campagna elettorale per noi! Io sono disponibile ad aiutarti, credici, i marchigiani ci daranno ragione».

Gli alleati mettono alle corde il Pd: «Mangialardi? No, Grazie Un civico o il tavolo rischia di saltare»

Petizione per Mangialardi, due sindaci si smarcano: «Non abbiamo firmato»

«Non ho firmato il sostegno alla candidatura di Mangialardi» Pugnaloni si sfila e non si schiera

«Maurizio Mangialardi governatore» 93 sindaci firmano in sostegno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X