facebook rss

«Non ho firmato il sostegno
alla candidatura di Mangialardi»
Pugnaloni si sfila e non si schiera

OSIMO - Il primo cittadino dem sostiene di essere stato inserito a sua insaputa nell'elenco dei 93 sindaci che sostengono il collega di Senigallia nella corsa di Marche 2020: «Non voglio entrare nelle diatribe. Quando il centrosinistra avrà deciso il candidato lo sosterrò»
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni

 

Prima l’incredulità, poi la sorpresa, infine l’arrabbiatura e la replica sui social media per prendere le distanze dall’endorsement dei 93 sindaci marchigiani alla candidatura di Maurizio Mangialardi a governatore delle Marche. Simone Pugnaloni, primo cittadino democrat di Osimo, non parteggia per lui, si sfila e non si schiera. Ha espresso il suo disappunto in un post pubblicato subito dopo la diffusione del comunicato che lo ha inserito, sostiene a sua insaputa, tra i supporter dei sindaco uscente di Senigallia nonché presidente regionale Anci. Niente di personale verso il collega semmai una forte critica sui metodi utilizzati dal Partito democratico. «Il Pd non ha consultato il popolo per la scelta del candidato presidente, è una grande delusione. – ha scritto Pugnaloni poco fa su Facebook- L’unico possibile senza consultazione di partenza per un ragionamento saggio è il Presidente uscente, seppur con i suoi limiti. Validissima sarebbe stata la candidatura di Valeria Mancinelli».

Maurizio Mangialardi è sostenuto da Area 70, l’ala del Pd marchigiano che ha appoggiato anche il governatore uscente, Luca Ceriscioli. La sua candidatura è stata rilanciata dopo il forfait annunciato dalla sindaca di Ancona, Valeria Mancinelli e la discesa in campo dell’ex rettore della Università Politecnica delle Marche, Sauro Longhi. «Ora in una diatriba tra Longhi e Mangialardi io non c’entro nulla e non voglio essere strumentalizzato. Non ho firmato la candidatura di Mangialardi – rimarca Simone Pugnaloni – . A me le segrete stanze che hanno portato il Pd dal 40% al 20% non interessano proprio, io amo scegliere con il popolo. Quando il centro sinistra avrà deciso il candidato lo sosterrò come sempre ho sempre fatto da dirigente del mio partito. Purtroppo il sindaco di Osimo, la quarta città della provincia di Ancona non è in questo momento intenzionato a farci nemici nel Pd, ma vuole impegnare le sue forze per fare grandi le Marche».

«Maurizio Mangialardi governatore» 93 sindaci firmano in sostegno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X