facebook rss

Diego e Andrea Della Valle
rinunciano ai compensi
La Tod’s cancella i dividendi

ECONOMIA - Il Consiglio di amministrazione ha proposto di rivedere la divisione degli utili. Assemblea dei soci rinviata al 3 giugno
Print Friendly, PDF & Email

 

Diego e Andrea Della Valle

 

Diego e Andrea Della Valle rinunciano ai compensi già deliberati per l’esercizio 2020. Il Cda della Tod’s spa propone di non distribuire nessun dividendo. Della Valle è intanto in contatto con il presidente della Regione Luca Ceriscioli e si è messo a disposizione per la realizzazione dei 100 posti di terapia intensiva alla Fiera di Civitanova.

Il Consiglio di Amministrazione di Tod’s S.p.A., società quotata alla Borsa di Milano ed a capo dell’omonimo gruppo italiano del lusso, attivo nella creazione, produzione e distribuzione di calzature, accessori e abbigliamento di lusso e di alta qualità con i marchi Tod’s, Hogan, Fay e Roger Vivier, si è riunito ieri con procedura di urgenza per deliberare di posticipare la data dell’Assemblea Ordinaria degli Azionisti, in considerazione della perdurante emergenza sanitaria da Covid-19 in atto e tenuto conto dei provvedimenti emanati dal governo per contenere gli effetti della predetta situazione emergenziale.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di revocare la precedente convocazione dell’Assemblea Ordinaria dei Soci per il 22 aprile in prima convocazione e per il 29 maggio in seconda convocazione, e di riconvocarla per il  3 giugno alle 11 nella sede sociale, in prima convocazione, ed occorrendo, per il  26 giugno in seconda convocazione.

Considerando il progressivo peggioramento dello scenario globale dell’epidemia da Covid-19, rispetto al 12 marzo, data dell’ultima seduta consiliare, il Consiglio di Amministrazione ha anche ritenuto opportuno modificare la proposta di distribuzione dei dividendi sugli utili 2019 già deliberata, proponendo di non distribuire nessun dividendo. Confermata la destinazione dell’1% dell’utile netto consolidato ad iniziative di solidarietà; l’utile dell’esercizio 2019 sarà, per il resto, interamente destinato a riserva.

A margine di questa decisione, il presidente ed il vice Presidente, Diego e Andrea Della Valle, hanno comunicato al Consiglio la loro decisione di rinunciare ai compensi che erano stati già deliberati in loro favore per l’esercizio 2020. 

 



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X