facebook rss

Caterina Donia (M5S):
«Hanno approvato
un bilancio non attuale»

OSIMO - Ieri nella Sala Gialla 'virtuale' la consigliera pentastellata ha espresso voto contrario perchè il nuovo esercizio economico finanziario «è stato redatto su una gestione ordinaria dell’amministrazione pubblica, il Covid-19 invece si è portato via il mondo»
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Voto contrario all’approvazione del bilancio di previsione 2020/2022 di Osimo, espresso dal Movimento 5 Stelle nel corso della seduta consiliare che si è svolta in teleconferenza. «Il Bilancio approvato dalla Giunta, in data 2 marzo, oggi non è più attuale – spiega la consigliera comunale pentastellata Caterina Donia – perché è un bilancio studiato e redatto su una gestione ordinaria dell’amministrazione pubblica, il Covid-19 si è portato via il mondo in cui quel documento è stato pensato, almeno per quest’anno. In data 28 marzo, il Movimento 5 Stelle, ha inviato una lettera al Sindaco affinché potesse affinare il documento contabile, rispetto a quello approvato dalla Giunta, e potesse prevedere una concreta collaborazione, con un tavolo politico, al quale venissero chiamati i rappresentanti, sia di maggioranza che di minoranza consiliare, per una gestione unitaria dell’emergenza. Un confronto intelligente si traduce in un esempio per far capire come, in casi di estrema serietà come quella che oggi giorno stiamo vivendo, confini politici non possono esistere. Buon senso e senso civico devono guidare le nostre istituzioni per continuare a combattere insieme questo male che sta lacerando il nostro Paese».

Secondo il M5S Osimo,«il sindaco, purtroppo, non ha fornito una risposta alle osservazioni sottoposte. Sarebbe stato opportuno rivedere il bilancio pensando ad una gestione straordinaria proprio perché è straordinaria l’emergenza che stiamo vivendo. I numeri riportati in bilancio sono assolutamente inverosimili, da libro dei sogni, dove le entrate per tributi e tasse arriveranno persino ad aumentare. Il Comune, se non vuole andare in dissesto, deve prenderne atto e riprogettare il bilancio apportando opportuni emendamenti nei prossimi mesi. La base imponibile su cui sono stati calcolati l’Imu, l’addizionale comunale Irpef non è più attendibile. Non lo è neanche la previsione di entrata sui parcheggi, sulle sanzioni stradali o sugli oneri di urbanizzazione. Questo vuol dire che tutte le spese finanziate con quegli importi sono a rischio: rifiuti, manutenzioni. servizi sociali, sicurezza, lo stesso personale comunale. Non sono, inoltre, responsabili le scelte di accendere nuovi mutui per la realizzazione di una nuova biblioteca e del Pala scherma per un importo totale di 4.000.000,00 di euro. La realizzazione della biblioteca prevede l’acquisto di un nuovo immobile per l’importo di 1.000.000 di euro non considerando, eventualmente, la possibilità di usare uno dei tanti immobili di proprietà comunale. Il Consiglio ha bocciato gli emendamenti proposti dal nostro consigliere volte, soprattutto, a contenere le imposte che graveranno sui cittadini e a moderare l’importo di accensione di nuovi mutui. Il Movimento, inoltre, proponeva la destinazione di Euro 30.000,00 alla Protezione civile a discapito degli eventi culturali che, sicuramente, non potranno essere realizzati in questo periodo. Si invoca, dunque, l’amministrazione comunale ad operare le future scelte in uno spirito di più ampia collaborazione nella certezza che Osimo uscirà più forte da questa difficile ed inaspettata prova, ancor più se tutti insieme sapremo comunicare ai cittadini un rassicurante messaggio di fiducia nelle Istituzioni e nel futuro».

Maratona consiliare on line per approvare il bilancio 2020-2022



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X