facebook rss

Blitz antidroga a Recanati:
in manette quattro pusher

I CARABINIERI di Osimo ieri hanno arrestato tre albanesi e un italiano per i reati di spaccio e detenzione di sostanze stupefacente a fini di spaccio, sequestrando 300 grammi di cocaina e più di 20mila euro in banconote di vario taglio
Print Friendly, PDF & Email

Le banconote di vario taglio sequestrate dai carabinieri di Osimo

 

 

Il blitz antidroga dei carabinieri di Osimo è scattato ieri mattina alle 7, a Recanati. In manette sono finiti in quattro: tre albanesi e un italiano che i militari del Nucleo operativo e Radiomobile tenevano d’occhio da settimane. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati 300 grammi di cocaina e più di 20mila euro in banconote di vario taglio. Secondo le indagini svolte dai militari, il gruppetto smerciava lo stupefacente nella Valmusone e comunicava con i clienti attraverso le piattaforme sociale e le chat.

Ieri mattina in una pubblica via della cittadina maceratese, i carabinieri hanno osservato movimenti sospetti tra i quattro, alcuni con atteggiamento di vedetta, altri che contrattavano un involucro di medie dimensioni. Ceduto il pacchetto con scambio di denaro, ognuno si allontanava frettolosamente con il proprio veicolo, in diverse direzioni. Immediatamente sono scattati i controlli in varie vie della città e nella disponibilità di un albanese di 32 anni, alla guida di un’Alfa Giulietta, riposta sul sedile anteriore, è stata trovata una scatola contenente 300 grammi di cocaina. Nella successiva perquisizione domiciliare è stata sequestrata la somma di euro 10.450 euro, ritenuta probabile provento di spaccio, nonché un’agenda con appunti relativi all’attività illecita.

Un secondo albanese di 36 anni, è stato controllato invece alla guida di una Peugeot 406. Occultata sotto il tappetino lato passeggero, l’uomo trasportava una busta di plastica con all’interno la somma di 10mila euro in banconote di vario taglio, quale provento della compravendita avvenuta. Dopo la perquisizione presso i domicili di un italiano 37enne, giunto sul posto alla guida di una Mini Cooper, i carabinieri hanno invece sequestrato bilancini di precisione e materiale utile al confezionamento di dosi. Infine in possesso di un 45enne albanese, è stata rinvenuta attrezzatura per il taglio della droga. I quattro sono stati tratti in arresto per il reato di spaccio e detenzione di sostanze stupefacente a fini di spaccio e sono stati associati nel carcere di Ancona-Montacuto, come disposto dal pubblico ministero della Procura della Repubblica di Macerata in attesa dell’udienza di convalida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X