facebook rss

Primo vero week end in spiaggia:
a Sirolo arrivano i turisti

ESTATE - Negli alberghi e negli appartamenti alloggiano già i bagnanti provenienti dalle varie regioni italiane. Promosso anche l'esperimento spiagge libere da prenotare con la app mentre resta problematico il trasporto pubblico «ma quest'anno per la prima volta si potranno noleggiare bici elettriche» spiega il sindaco Filippo Moschella
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Estate a Sirolo, il primo week end della stagione balneare dell’era Covid è scorso via senza intralci. Le 6 spiagge libere sono state prenotate agevolmente, negli hotel e nelle abitazioni da affittare sono arrivati i primi turisti dalle varie regioni italiane. Nelle prossime settimane sono attesi anche gli stranieri. «Abbiamo ricevuto migliaia di persone sulla spiaggia. L’ufficio informazioni halavoraro bene fugando tutti i dubbi sollevati dai visitatori. Abbiamo anche stilato una Faq per rispondere alle domande più frequenti. – commenta soddisfatto il sindaco Filippo Moschella – Da sabato prossimo partirà anche il servizio di accoglienza quotidiana sulla spiaggia da parte dell’Associazione nazionale carabinieri e posso affermare che Sirolo è la spiaggia più bella e controllata di tutte le Marche. Da quello che mi risulta, Numana svolge controlli sulle spiagge libere sono nei fine settimana con i guardafuochi e Ancona ha i suoi problemi con la app di prenotazione. Forse noi invece avremo problemi sul trasporto pubblico perché abbiano ancora limitazioni al 50% e non so se riusciremo a garantire il servizio per tutti. Quest’anno, per la prima volta, però ci sarà la possibilità di noleggiare bici elettriche».

Il sindaco Filippo Moschella

GLI AUTOBUS DEL TRASPORTO PUBBLICO – Gli autobus saranno disponibili da venerdì 19 giugno fino al 30 settembre e tutti i passeggeri dei mezzi pubblici dovranno necessariamente utilizzare le protezioni individuali delle vie respiratorie consistenti in mascherine chirurgiche o di comunità. Sempre nel rispetto delle misure di sicurezza, in caso di raggiungimento del numero massimo di passeggeri a bordo degli autobus, l’operatore è autorizzato a rifiutare l’accesso di altri utenti. Il biglietto per l’autobus pubblico a Sirolo costa a persona 1,50 euro 90 minuti, 2 euro intera giornata ed il mezzo transita ogni 30 minuti. La bici elettrica è invece prenotabile e ritirabile presso la Pro Loco di Piazza Vittorio Veneto (info: tel. 0712513264) Per il resto è già nota l’organizzazione delle spiagge libere alle quali si accede solo su prenotazione attraverso il sito www.siroleospiagge.it dove possono essere reperite tutte le informazioni necessarie. L’app gestisce solo gli orari di maggiore affluenza per garantire il distanziamento sociale, dalle 8 alle 18. Quindi può prenotare il mattino, il pomeriggio o l’intera giornata e può arrivare a qualsiasi orario, mentre prima delle 8 e dopo le 18 può recarsi al mare senza prenotazione

REGOLE DI ACCESSO NELLA SPIAGGIA LIBERA – È fondamentale che gli accessi alla spiaggia avvengano in modo ordinato al fine di prevenire assembramenti. Gli utenti debbono indossare la mascherina al momento dell’arrivo, fino al raggiungimento della postazione scelta e analogamente all’uscita dalla spiaggia. La regolamentazione degli accessi e degli spostamenti sulle spiagge e negli arenili sarà attuata anche attraverso percorsi dedicati. Il personale addetto all’accoglienza e all’assistenza in divisa (presente dal 13 giugno al 30 settembre) è dotato di dispositivi di protezione che limitino il contatto con droplets e aerosol e inviterà i bagnanti in arrivo ad informarsi e ad osservare tutte le disposizioni atte a prevenire e controllare i rischi.

La spiaggia di San Michele, a Sirolo

DISTANZA TRA GLI OMBRELLONI, LETTINI, SDRAIE, TELI DA MARE – Dovrà essere assicurato il distanziamento fisico in ogni circostanza e la posa di ombrelloni, lettini, sdraie, teli da mare ecc. da parte di privati cittadini dovrà rispettare la distanza minima di metri 3,50 da palo a palo per gli ombrelloni e di metri 2,00 tra i lettini, sdraie, teli da mare etc. Il distanziamento fisico può essere derogato per le persone facenti parte del medesimo nucleo familiare o conviventi fornendo apposita documentazione se richiesta.

ACCESSO ALL’AREA DI BALNEAZIONE – L’attività di balneazione deve rispettare le regole relative al distanziamento sociale, senza mai derogare alle distanze consentite. Il personale abilitato quale “bagnino di salvataggio” dovrà essere impiegato esclusivamente per osservare lo specchio acqueo di competenza, sia per sensibilizzare l’utenza sull’obbligo di garantire il distanziamento fisico che per vigilare sulla salvaguardia della vita umana in mare dei bagnanti. Le ordinarie procedure di salvataggio dovranno essere adeguate con tecniche di intervento che tengano conto dell’emergenza Covid-19. Anche nella fase di accesso al mare dovrà essere prevista, ove opportuno, una regolamentazione degli accessi in modo da mantenere sempre il distanziamento prescritto.

App per prenotare le spiagge libere di Sirolo: ecco come funzionerà

L’estate di Sirolo? «Tra mare e monte ma con le Due Sorelle ‘a numero chiuso’»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X