facebook rss

La movida in centro sconfina
negli schiamazzi a tarda sera,
Ginnetti: «Servono più controlli»

OSIMO - Il capogruppo di Progetto Osimo Futura segnala inoltre assembramenti e mancato rispetto del distanziamento sociale. «La Polizia locale non deve solo "farsi vedere" tra la folla incurante ma deve essere più presente e incisiva facendo rispettare anche l’orario di chiusura degli esercizi» sottolinea
Print Friendly, PDF & Email

I controlli della Polizia locale sulla movida in centro storico

 

«È vero che con la concessione di più spazio esterno per i dehors dei locali, la sera in centro storico c’è un po’ di “vita” ma, in realtà, la situazione della movida non è come vogliono far credere alcuni consiglieri di maggioranza».

Achille Ginnetti

Achille Ginnetti, consigliere di Progetto Osimo Futura, interviene dopo aver ricevuto delle segnalazioni da parte dei residenti del centro riguardo assembramenti e schiamazzi fino a tarda notte. «Alcuni cittadini ci hanno informato che queste situazioni si verificano appena le pattuglie della Polizia Locale vanno via- spiega Ginnetti-. La presenza di tanti giovani nelle serate del fine settimane è un fatto positivo per la città e per gli operatori commerciali. Ma non deve obbligatoriamente trasformarsi in un disordinato assembramento, con persone che non rispettano le distanze minime previste e non indossano la mascherina, che acquistano bevande da asporto per bere in giro e schiamazzare. La Polizia locale non deve solo “farsi vedere” tra la folla incurante, ma deve essere presente nel centro storico finché ci sono frequentatori nei pubblici locali. Inoltre, deve essere più incisiva, facendo rispettare l’orario di chiusura degli esercizi e prendendo le misure opportune in modo che i comportamenti di tutti rientrino nei canoni della convivenza civile oltre che nel rispetto delle norme vigenti».

Controlli movida: «Un plauso alla polizia locale di Osimo»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X