facebook rss

L’ex sindaco Sturani torna in campo:
«Pronto a ripartire, è stata una sorpresa»

ANCONA - Questa sera al Passetto la presentazione del candidato consigliere regionale: «Il Pd è il perno di questa coalizione, ma il fatto di avere tante altre liste credo che possa essere quel valore aggiunto anche per sconfiggere questo tentativo della Destra nelle Marche. Sarà una campagna all'insegna dell'ascolto»
Print Friendly, PDF & Email

Al via la campagna elettorale di Fabio Sturani

 

«Le elezioni regionali 2020 saranno fondamentali. Per questo ho deciso di rimettermi in discussione». Fabio Sturani, ex primo cittadino di Ancona, torna attivamente in politica concorrendo per la carica di Consigliere regionale delle Marche insieme al Pd e a Maurizio Mangialardi come candidato Presidente.
Alle 18, nella pineta del Passetto, si è tenuto il primo incontro di presentazione al pubblico della candidatura. Già Presidente del Coni Marche e attuale Responsabile della Segreteria del Presidente della Regione e Delegato regionale per lo sport, Sturani ha incontrato dal vivo l’elettorato e a presentarlo è stato il conduttore radiofonico della trasmissione Caterpillar, Marco Ardemagni.
«L’obiettivo era quello di dare una mano al Centro Sinistra e a Mangialardi portando le mie competenze, la mia esperienza e la mia coerenza sul piano politico».
E’ stata una candidatura «che questa sera mi emoziona – ha detto – e che, dico davvero, non era programmata ma chiesta dalle segnalazioni dei circoli di Ancona. Ho accettato – ha proseguito – e spero di poter dare il mio contributo per la città. Il mio è stato un impegno sempre a favore della città e a favore dei cittadini sia quando abbiamo lavorato in prima fila come sindaco – ha ricordato -, sia con quella di direzione nel mondo sportivo con il Coni. Questa sera – ha aggiunto – ripartiamo».
E ‘Pronto a Ripartire’ è anche lo slogan dell’ex primo cittadino dorico. «Vorrei portare l’esperienza acquisita e, soprattutto in questa fase, ascoltare per ridare un po’ fiato ai cittadini e un minimo di motivazione. Dobbiamo lavorare per superare questa fase di difficoltà dal punto di vista sociale ed economica. La vicenda del Covid – ha affermato – è stata gestita credo in maniera buona da parte della Regione visti anche i risultati fin qui acquisiti. Ora si tratterà di lavorare per garantire la prospettiva del punto di vista sociale ed economico, e c’è bisogno di tutti».
Per Sturani, inoltre, «il Pd è il perno di questa coalizione, ma il fatto di avere tante altre liste – ha aggiunto – credo che possa essere quel valore aggiunto anche per sconfiggere questo tentativo della Destra nelle Marche, non dimentichiamolo».
Il segnale, dato durante l’incontro, è stato quello di ascolto e di presentare alcune delle realtà positive del nostro territorio perché «questa è una campagna all’insegna proprio dell’ascolto».
Alla presentazione hanno infatti partecipato
Roberto Trignani, responsabile del reparto di Neurochirurgia generale con particolare interesse pediatrico presso Ospedali Riuniti Ancona; la preside del liceo Galileo Galilei, Anna Rita Durantini; l’atleta di ginnastica artistica Lay Giannini; la presidente della Fondazione Patronesse del Salesi, Stefania Giacché, il professore universitario di Robotica Mobile, Emanuele Frontoni; Elisa Mazzieri della start up Talent e i rappresentanti di BestCreativity, piattaforma di contest online per creativi, che offre a chiunque la possibilità di pubblicare progetti per la realizzazione di logo, grafica professionale, immagine coordinata, banners e molto altro.

Prima uscita per le elezioni a consigliere regionale di Fabio Sturani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X