facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Cerreto D’Esi-Bene Comune
candida sindaco Marco Zamparini

AMMINISTRATIVE 2020 - Il consigliere comunale uscente correrà per la carica alle elezioni del 20 e 21 settembre. «Vogliamo un paese più solidale, che rispetti i diritti ma che osservi anche i doveri» specifica la lista civica che lo sostiene
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Marco Zamparini, 42 anni, consigliere comunale uscentedi minoranza, è il primo candidato che ufficializza la sua corsa alla carica di sindaco di Cerreto d’Esi per le elezioni comunali del 20 e 21 settembre prossimi. A comunicare la scelta è stata la lista che lo sostiene, “Cerreto d’Esi Bene Comune”. «E’ un gruppo composto da persone che in questi ultimi anni si sono impegnate nella vita del paese, nell’associazionismo, nel Comitato scuole sicure, nella militanza politica istituzionale e non, nella scuola, nel sociale e nello sport. – fanno sapere in una nota stampa gli attivisti del movimento civico – Non volendo rassegnarci al lento e progressivo declino del nostro amato paese, abbiamo preso il coraggio a due mani decidendo di presentare alle prossime elezioni una lista cittadina, senza simboli di partito, composta da persone che hanno sentito l’esigenza di spendere il proprio tempo e il proprio impegno per la comunità. I nostri principi sono la solidarietà, l’uguaglianza, l’onestà, la trasparenza, l’equità sociale e la partecipazione, aperti all’accoglienza e all’integrazione».

«Sosteniamo il candidato sindaco Marco Zamparini con il quale abbiamo deciso di intraprendere un nuovo percorso politico e che, già dall’ottobre 2019, – prosegue il comunicato – ci ha coinvolto ad analizzare le varie problematiche ed insieme abbiamo cercato soluzioni che potessero dare a Cerreto d’Esi l’opportunità di migliorarsi ed essere un paese da vivere. Ci proponiamo di rilanciare il territorio in cui viviamo creando un progetto unico che incoraggi il turismo e quindi il commercio, che rivaluti l’agricoltura, il centro storico, la cultura e l’accoglienza. Abbiamo considerato un modello di sviluppo opposto a quello fino ad oggi perseguito. Vogliamo un paese più solidale, che rispetti i diritti ma che osservi anche i doveri. Noi di “Cerreto d’Esi Bene Comune” siamo aperti al confronto e al dialogo con tutta la cittadinanza perché crediamo che il nostro programma e quindi il nuovo progetto, debba nascere soprattutto dall’ascolto, dalle proposte e dalle reali esigenze di tutto il tessuto sociale ed economico di Cerreto d’Esi». Cerreto D’Esi, una delle tre città al voto per le Amministrative di settembre nelle provincia di Ancona (le altre sono Senigallia e Loreto), eleggerà con turno secco il suo nuovo primo cittadino, senza possbilità di ballottaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X