facebook rss

San Biagio, parrocchiani in festa
per l’insediamento
di don Michele Montebelli

OSIMO - Il sacerdote torna in città dopo 10 anni e guiderà la comunità religiosa anche della frazione di Santo Stefano
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della messa di insediamento nella parrocchia di San Biagio di Osimo di don Michele Montebelli (secondo da sinistra)

«Sapienza, saggezza, accoglienza. Tre parole che mi hanno colpito profondamente. Sono tre impegni che l’arcivescovo mons. Angelo Spina attraverso la Parola di Dio ha affidato oggi a Don Michele Montebelli, nuovo parroco a San Biagio e Santo Stefano».

Il sindaco Pugnaloni e l’assessore Pellegrini alla funzione religiosa

Anche il sindaco di Osimo, Simone Pugnaloni, stamattina ha partecipato alla messa e alla giornata di festa a San Biagio e Santo Stefano per l’insediamento del nuovo parroco. «Un dono cosi prezioso fatto alla città dall’arcivescovo. Un parrocco giovane, dinamico, gentile e disponibile. Diventerà subito amico dei suoi parrocchiani. Osimo lo conosce bene, per dieci anni è stato vice parroco di San Marco. Con lui ho costruito il mio impegno parrocchiale da animatore d’oratorio ed insieme abbiato costituito la sezione locale del Centro Sportivo Italiano. A nome mio personale e di tutta la citta’ i migliori di buon lavoro. Il vigore culturale della citta’ passa anche attraverso la forte vocazione spirituale del nostro territorio e delle nostre frazioni alle quali noi rendiamo sempre la nostra disponibilita’ di patrocinio e sostegno organizzativo per ogni iniziativa che promuovono».A salutare don Michele c’era anche l’assessore alla cultura Mauro Pellegrini, candidato democrat al consiglio regionale, che nel pomeriggio a Santa Paolina ha portato i saluti durante la tradizionale gara cinofila della Federcaccia sezione di Osimo.

I fedeli accorsi a Messa per salutare don Michele Montebelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X