facebook rss

Lockdown e parcometri spenti:
rimborsi per chi ha pagato
la sosta per sbaglio

FALCONARA - Il Comune restituirà i 2.700 euro erroneamente versati dagli utenti nel periodo in cui i parcheggi erano stati resi gratuiti per l'emergenza sanitaria. Entro il 16 ottobre può essere presentata la domanda allegando copia del ticket che comprova il pagamento
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Il Comune di Falconara restituirà agli utenti gli importi pagati erroneamente per parcheggiare nelle righe blu nel periodo compreso tra il 19 marzo e il 17 maggio, ossia nei due mesi in cui era stata istituita la sosta gratuita in tutto il territorio comunale a causa dell’emergenza sanitaria. Le somme incassate con i parchimetri che non potranno essere restituite saranno destinate ai Servizi sociali, a sostegno delle famiglie in difficoltà. Lo ha deciso la Giunta su proposta dell’assessore Clemente Rossi, dopo aver accertato che, durante il periodo di sosta libera, sono stati comunque incassati circa 2.700 euro. Il rimborso potrà essere richiesto al Comune attraverso una domanda scritta da consegnare al protocollo dell’ente, in piazza Carducci 4, oppure tramite l’invio di una pec a comune.falconara.protocollo@emarche.it, o ancora inviando una mail a segreteriapm@comune.falconara-marittima.an.it. Alla domanda va allegata copia della documentazione che attesti il pagamento del tagliando per la sosta: si può presentare copia dello stesso ticket (nel caso in cui sia stato conservato) oppure documenti che attestino il pagamento tramite App o tramite Pos. Le domande verranno vagliate e, nel caso in cui venissero accolte, si dovrà presentare documentazione in originale. Per presentare domanda c’è tempo fino al 16 ottobre e il rimborso avverrà entro il 19 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X