facebook rss

La polizia celebra il protettore
San Michele Arcangelo

AD ANCONA cerimonia in questura e poi in chiesa
Print Friendly, PDF & Email

Monsignor Spina di fronte al rilievo di San Michele

 

La polizia festeggia il protettore San Michele Arcangelo.  La cerimonia odierna si è svolta in due fasi: la prima in questura dove alla presenza del questore Pallini e del prefetto D’Acunto è stato svelato l’altorilievo realizzato dallo scultore Massimo Ippoliti raffigurante San Michele nell’atto di uccidere Lucifero. La scultura è stata benedetta da monsignor Angelo Spina, arcivescovo metropolita di Ancona e Osimo, accompagnato dal cappellano territoriale della polizia di stato Don Antonello Lazzerini. La scultura è stata realizzata grazie al contributo del Rotary Club Ancona, del Rotary Club Ancona Conero e del Rotary Club Ancona 25-35; alla cerimonia di svelamento erano presenti i rispettivi presidenti. Al termine della benedizione, la messa nella chiesa di San Michele Arcangelo officiata dall’arcivescovo Spina.  Al termine, sono stati premiati dal prefetto e dal questore due poliziotti:  il sostituto commissario coordinatore Dante Ciarafani e l’ispettore superiore  Maurizio Nazzarelli, entrambi in servizio alla Squadra Mobile. La motivazione:  «Evidenziando spiccate qualità professionali, coordinavano l’indagine di polizia giudiziaria che consentiva di disarticolare una organizzazione criminale composta da cittadini pakistani finalizzata al trasposto di soggetti clandestini con l’aggravante della transnazionalità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X