facebook rss

“Laboratorio del Sociale:
il sistema delle cure”
Il progetto di Italia Viva

FABRIANO - Facebook è il canale scelto per approfondire la tematica sanitaria, socio-assistenziale e occupazionale, per raccogliere proposte e progetti
Print Friendly, PDF & Email

 

In linea con gli impegni assunti in campagna elettorale, Italia Viva di Fabriano lancia il progetto “Laboratorio del Sociale: il sistema delle cure” (al link i dettagli del progetto). «Italia Viva si pone l’obiettivo di creare uno spazio aperto, disponibile e libero, dove approfondire la tematica sanitaria, socio-assistenziale e occupazionale connessa. – spiega in una nota Franco Piermartini, referente di Italia Viva Fabriano– La sanità, esprime un numero di occupati tali da configurarsi come una fra le più grandi imprese nazionali e locali. La triste esperienza della pandemia ha anche evidenziato un altro aspetto essenziale: la medicina territoriale, i servizi alla persona, sono importantissimi al fine di ridurre i tassi di spedalizzazione; a sottolineare che l’ospedale dovrebbe essere il terminale di un processo di cura della persona e non invece il riferimento principale». In questa ottica, la pagina Facebook costituirà una finestra per facilitare la raccolta di adesioni al progetto, pertanto non è una chat di discussione, mentre la documentazione sarà raccolta in cartelle Drive condivise per tutti gli aderenti alla pagina. «Verranno adottate metodologie per evitare modifiche non autorizzate dei documenti e delle proposte.- aggiunge Piermartini – Documenti e proposte, possono essere inseriti nelle apposite cartelle condivise scrivendo una mail a labososa@gmail.com completa di dati di contatto del mittente (i dati personali, a richiesta del mittente, potranno essere omessi nella cartella documenti). Mail anonime saranno cestinate. L’amministratore di sistema provvederà a caricare il materiale inviato. Facebook è lo strumento che abbiamo scelto per diffondere i link di 2 cartelle specifiche: Una conterrà documenti generali Delibere, atti ecc.(un data store) L’altra conterrà invece le varie proposte/idee raccolte. Poi, definite le proposte condivise, si dovranno organizzare incontri, dibattiti in persona (Covid permettendo) o attraverso interviste online, ma lo scopo finale dopo aver costituito anche una associazione molto aperta a chiunque aderisca al progetto, è diventare un punto di riferimento per il dibattito nel settore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X