facebook rss

Il sindaco di Senigallia scrive a Conte:
«Verità per Giulio Regeni»

IN UNA LETTERA indirizzata anche al ministro Di Maio, Massimo Olivetti chiede di fare luce sulla tragica vicenda della morte del ricercatore triestino
Print Friendly, PDF & Email

Massimo Olivetti

 

Una lettera al premier Conte e al ministro degli Affari Esteri Di Maio per chiedere al Governo di fare piena luce sulla morte di Giulio Regeni, il ricercatore triestino morto in Egitto nel 2016. E’ quella scritta e inviata a Roma dal sindaco di Senigallia Massimo Olivetti. Il primo cittadino si rivolge alle due cariche istituzionali affinchè possano attivarsi «nel far luce sulla tragica scomparsa del nostro connazionale. Nonostante le tante promesse e il tempo passato dall’insediamento dell’attuale Governo nazionale, non abbiamo la sensazione che lo Stato sia ancora riuscito nel suo intento di avere delle risposte dalle autorità egiziane, come richiesto dalla famiglia e da tanti italiani. Per poter richiamare la vostra attenzione sul fatto e fare da sprone all’azione del Governo italiano abbiamo deciso di non utilizzare un semplice striscione ma di formalizzare la nostra richiesta in via ufficiale. Abbiamo quindi rimosso il drappo ormai consunto e rovinato ed abbiamo scelto di manifestare la nostra posizione nei confronti del Governo italiano in modo ufficiale, precisando che seguiremo con costanza la vicenda con questa via che ci appare più efficace e incisiva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X