facebook rss

Natale, una raccolta fondi
per sostenere l’attività della Caritas

CORINALDO – La promuove Boxmarche a supporto della distribuzione di pacchi con generi di prima necessità per le famiglie più vulnerabili anche a causa dell'emergenza sanitaria
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Il protrarsi dell’emergenza sanitaria dovuta al dilagare del Coronavirus ha acuito ancor più numerose situazioni di vulnerabilità e di fragilità sociale. Molte famiglie si sono dovute confrontare con un calo dei redditi e tante persone in situazione di precarietà hanno perso il lavoro. Questa situazione ha colpito indistintamente le grandi città come i piccoli borghi. Per questo Boxmarche ha deciso di sostenere con un proprio contributo economico e promuovendo un’iniziativa solidale l’attività di Caritas, che ogni giorno si occupa della distribuzione di pacchi con generi di prima necessità, anche in tutti i comuni del circondario. «Come ogni Natale, – fa sapere una nota ufficiale – la nostra azienda anche quest’anno organizza una raccolta fondi da destinare ad associazioni del territorio e abbiamo scelto la Caritas del Comune di Corinaldo, per cui realizzeremo anche un numero di scatole natalizie da consegnare a chi in questo momento ha più bisogno d’aiuto. Chiediamo alla nostra comunità e a tutti quanti avranno piacere di farlo di contribuire alla nostra raccolta fondi per riempire questi contenitori con cibo e beni di conforto. Naturalmente anche Boxmarche farà la sua parte versando una somma a favore di Caritas, per aiutare le famiglie di Corinaldo in stato di necessità». Ci avviciniamo a Natale e chi volesse partecipare può effettuare una donazione tramite bonifico: Beneficiario: Fondazione Caritas Senigallia Onlus – Banca: Banca Popolare Etica – IBAN: IT28F0501802600000011272457 – Causale: Corinaldo Natale 2020 Progetto solidarietà Caritas

Già in occasione della prima ondata, nei mesi di aprile, maggio e giugno, insieme agli operatori dei servizi sociali del Comune di Corinaldo e alla protezione civile sono stati consegnati a domicilio diversi pacchi viveri. Attualmente le famiglie ritirano direttamente gli alimenti presso il centro, solo su appuntamento. Al di fuori dell’emergenza Covid-19, in tempi normali Caritas è sempre presente a Corinaldo offrendo aiuti concreti alle persone e alle famiglie più vulnerabili tramite una serie di presidi stabili: accoglienza e ascolto, colloquio diretto con le famiglie in difficoltà; ritiro viveri presso la Caritas diocesana; raccolta viveri presso i diversi punti vendita alimentari del territorio; acquisto viveri da parte del centro di ascolto utilizzando donazioni di privati e di altre associazioni a completamento del pacco viveri; consegna del pacco predisposto alle famiglie assistite; distribuzione dei vestiti attualmente limitata a indumenti per l’infanzia; raccolta del contributo delle famiglie corinaldesi, ogni prima domenica del mese, tramite l’iniziativa diocesana della Social Caritas (nel 2019 hanno aderito 61 famiglie); Opera di coinvolgimento di nuovi volontari, soprattutto tra i giovani. Anche il tessuto sociale di Corinaldo si trova purtroppo a fronteggiare alcune criticità sociali. Le cause principali di nuove povertà sono legate spesso alla perdita di lavori, anche di quelli occasionali. Si manifesta, infine, una certa difficoltà di inserimento degli stranieri nella realtà produttiva locale. Sempre più spesso le famiglie debbono ricorrere all’aiuto di Caritas anche per fronteggiare il semplice pagamento delle utenze domestiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X