facebook rss

Riccardo Picciafuoco
designato nel direttivo
del Parco del Conero

SIROLO - L'architetto paesaggista è il rappresentante scelto da sei associazioni ambientaliste «perché ha una notevole conoscenza del territorio e delle sue problematiche» spiegano nelle motivazioni
Print Friendly, PDF & Email

Riccardo Picciafuoco (foto d’archivio)

 

 

Le sei associazioni ambientaliste chiamate dalla normativa regionale ad esprimere un proprio rappresentante nel consiglio direttivo del parco del Conero, hanno designato alla unanimità l’architetto paesaggista Riccardo Picciafuoco. «L’arch. Picciafuoco è stato scelto per le proprie competenze professionali, per il proprio impegno ambientalista- spiega la nota congiunta di Club Alpino Italiano, Federazione Nazionale Pro Natura, Italia Nostra, Legambiente, Lipu, Wwf Italia – e perché ha una notevole conoscenza del territorio e delle sue problematiche; nel 2010, infatti, è stato il professionista che elaborò, per conto dell’Ente Parco del Conero, il Piano del parco che ha regolamentato le attività nell’ambito di tutta l’area, un piano che attende ancora la sua applicazione nell’ambito dei Piani Regolatori dei comuni della costa». Riccardo Picciafuoco, noto per le sue battaglie ambientali e tra i fondatori del “Forum Paesaggio Marche” (confluito poi nella associazione nazionale “Salviamo il paesaggio”) fu primo firmatario della proposta di legge regionale di iniziativa popolare a favore del “consumo zero” di territorio che raccolse 8717 firme di cittadini nel 2014. Nel Consiglio Direttivo del parco del Conero, una volta nominato, agirà in rapporto diretto e costante con le associazioni che lo hanno designato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X