facebook rss

Emergenza freddo e pandemia:
Falconara offre ai clochard
un letto caldo in albergo

SOLIDARIETA' - Stanziato dal Comune un contributo di 1.700 euro, come partecipazione ai costi del pernottamento in strutture ricettive, nell'impossibilità di utilizzare i locali sinora adibiti all'accoglienza
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

 

Per affrontare la necessità di dare ospitalità alle persone senza fissa dimora nel periodo più freddo dell’anno, tenuto conto dell’emergenza sanitaria, il Comune di Falconara ha già deliberato il 22 dicembre scorso di stanziare un contributo di 1.700 euro. Si tratta di una partecipazione ai costi del pernottamento in strutture ricettive, vista l’impossibilità di utilizzare i locali sinora adibiti all’accoglienza.

Raimondo Mondaini

«La decisione di stanziare questo contributo – dice il vicesindaco Raimondo Mondaini, con delega ai Servizi sociali – è stata presa dopo un confronto con le associazioni del territorio che si occupano di accoglienza dei senza dimora. Il tema dell’ospitalità in questo periodo di pandemia è stato affrontato anche durante un incontro tra sindaci dell’Ambito territoriale sociale 12 e nell’ultima riunione dell’Area Vasta 2. In quest’ultima occasione in particolare ho chiesto che la Regione partecipi alla gestione della problematica delle persone che non hanno casa in questo periodo di pandemia, che impone restrizioni all’accoglienza. L’assessore regionale Saltamartini ha intanto ribadito che i senza dimora risultati positivi sono accolti nei Covid Hotel e confido che nelle prossime occasioni la tematica possa essere affrontata in maniera globale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X