facebook rss

Capodanno blindato:
alle 22 tutti a casa
Controlli rafforzati sul territorio

ANCONA - Ultimo dell'anno atipico a causa della pandemia. Nessuna festa in piazza, bar e ristoranti chiusi. Occhio alle feste private in casa e al rispetto del coprifuoco
Print Friendly, PDF & Email

Polizia locale in piazza Roma in una foto d’archivio

 

Sarà un Capodanno blindato per evitare che nel corso dell’ultimo scorcio di 2020 ci sia chi decida di andare in strada a festeggiare, in barba alla regole governative. Niente party in piazza, locali chiusi e coprifuoco che scatta alle 22. Vale la norma di poter andare a casa di amici o parenti: massimo due persone ‘esterne’.  
La polizia locale, fino alle 20,30, pattuglierà la città con 23 operatori in servizio tra ufficiali e agenti. Dalle 20,30 alle 24, due pattuglie gireranno per le vie di Ancona insieme ai colleghi delle altre forze dell’ordine e, presente, sarà anche la comandante Liliana Rovaldi la quale ne approfitta per ricordare che «dalle 22 del 31 dicembre fino alle 7 del primo gennaio 2021 bisogna stare a casa e non si può andare in giro. Ovviamente  fino alle 22 è possibile l’asporto per chi vuole cenere mentre la consegna non ha limiti. Ci si può spostare – aggiunge – solo per motivi di salute, lavoro o lo stato necessità. In caso di controllo, verrà chiesta l’autocertificazione e, nel caso in cui non la si abbia con sé forniremo noi il foglio che dovrà essere compilato». Occhio, ovviamente, alle feste in casa e al rischio assembramenti: «Certamente – spiega la comandante – non andremo nelle abitazioni privati, ma se dovessero pervenire segnalazioni (come già avvenuto in passato) dovremo intervenite». Le pattuglie gireranno per la città, sorvegliando tutti i quartieri e fermando chi verrà trovato in giro chiedendone il motivo. Nessun timore dunque per coloro che dovranno spostarsi per uno dei validi motivi riportati nel Decreto Natale. Per quanto riguarda i ‘botti’, quest’anno non è stata emessa alcuna ordinanza da parte del comune dorico: il divieto di scoppio è già contenuto nel regolamento di polizia urbana. Per quanto riguarda l’intera provincia, in totale verranno impiegati circa 220 operatori delle forze di polizia e della locale, impegnati per i controlli ordinari e straordinari del territorio. Si ricorsa che la ‘zona rossa’ sarà in vigore fino al 3 gennaio. Poi, ‘arancione’ il 4 di nuovo ‘rossa’ il 5 e il 6.

(Redazione CA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X